Man On Fire - Il Fuoco della Vendetta (2004)

Titolo: Man On Fire (Il Fuoco della Vendetta)
Anno: 2004
Nazione: U.S.A.
genere: Action/Thriller
Regia: Tony Scott
Durata: 146’
Cast: Denzel Washington, Dakota Fanning, Marc Anthony, Radha Mitchell, Cristopher Walken, Giancarlo Giannini, Mickey Rourke
Produzione: Fox/Regency

Link IMDB

Visto ieri nel passaggio televisivo su Sky, finora non lo avevo mai visto (colpevolmente). Remake di Un Uomo Sotto Tiro del 1987 di Elie Chouraqui (con Scott Glenn nel ruolo che qui è di Washington). Entrambi tratti dal romanzo di A.J. Quinnell.

Filmone diretto da Tony Scott, che non di rado, dietro la macchina da presa, ho preferito al fratello “più intelligente” Ridley. La storia è polposa e, nonostante la durata, la si segue che è un piacere (ma la versione dvd è più lunga, contiene diverse scene eliminate al cinema, anche con veri e propri cambiamenti del plot). Merito della splendida ambientazione messicana (nell’altro film siamo in Italia), resa per altro molto appetibile da una fotografia “d’autore” di Scott (e del suo direttore della fotografia). Attori sublimi, a cominciare da Washington, passando per la sempre sbalorditiva Dakota Fanning, e senza dimenticare Radha Mitchell, semplicemente splendida. Walken e Rourke svolgono il ruolo di caratteristi comprimari, aggiungendo pepe al film.

Avvincente, si sta con lo stomaco in subbuglio sino alla fine, soprattutto nell’ultima mezzora, quando Denzel Washington attua la sua vendetta (crudissima), sino al momento topico… …lo scambio degli ostaggi sul ponte…e chi come il sottoscritto ha dei pargoli, neanche troppo distanti dalla Fanning nel film, trattiene a stento pure la lacrimuccia!
E’ vero, qualche volta Scott sbraca e si fa prendere dal morbo videoclipparo (ad esempio nei deliri notturni alcolici con manie suicida di Washington), ma nel complesso un film potente e appassionante. Da recuperare a questo punto obbligatoriamente in bluray/dvd visto che pare sia tutta un’altra cosa (ma sarà poi meglio…?)

Blu ray devastante a livello qualitativo, non puoi NON prenderlo se ti è piaciuto!! concordo sulla tua recensione e aggiungo che a mio parerere gli sbraghi clippettari di Scott (in alcuni film davvero esagerati…) qui ci stanno eccome, dando un tocco cinematografico “tamarro-chic” perfetto. una regia più pulita sarebbe stata meno “potente”.