Melinda e Melinda (Woody Allen, 2004)

Regìa di Woody Allen, 2004
Con Radha Mitchell, Will Ferrell, Stephanie Roth Haberle, Jonny Lee Miller, Chloë Sevigny, Brooke Smith, Chiwetel Ejiofor, Amanda Peet, Shalom Harlow, Josh Brolin, Steve Carell, Neil Pepe, Wallace Shawn

Non l’Allen che rimarrà nei secoli, ma un ottimo film secondo me. Le parti con Will Ferrell sono strepitose, è bello vedere che Allen riesce ancora a scrivere battute fulminanti nel suo stile anche dopo 40 anni (le avrà versato la Novocaina nel Margarita!). Classica la cornice coi due scrittori, il commediografo ed il drammaturgo, che spiegano le due visioni possibili di ogni vicenda. Ottimo davvero.

Visto per la prima volta pochi giorni fa nel (non eccezionale) dvd Mgm… da alleniano della (quasi) primissima ora, ovvero assai critico coi suoi film più recenti, devo dire che questo è uno dei suoi migliori prodotti degli ultimi 20 anni, benché in alcuni punti un po’ troppo “verboso”… molto brava (e carina) Radha Mitchell che, dopo Pitch Black, mostra qui la sua adattabilità a ruoli molto differenti, anche se la mia preferita del cast femminile (quanto meno fisicamente) resta Chloë Sevigny :smiley:

Will Ferrell qui è palesemente l’alter ego di Allen, visto le battute che Woody gli mette in bocca… probabilmente se il film fosse stato girato 30 anni fa Allen avrebbe tenuto la parte per se…

Sì un po’ come Jason Biggs in Anything else? e tanti altri chiaramente… qui però le battute che ha sono straordinarie, secondo me. Tipo quando la moglie (Amanda Peet, stragnocca) gli dice, riferendosi al dentista che ha presentato a Melinda: “Non è bello?” e lui risponde infastidito “Se ti piacciono i lineamenti perfetti…”