Midnight (J. Russo, 1982)

Film horror che inizia mettendo tatna carne al fuoco molto succulenta: una famiglia pazzoide di redneck adoratori di Satana dedita a sacrifici umani, una ragazza che fugge di casa molestata dal patrigno poliziotto, un viaggio in camper nel sud del Paese popolato, appunto, da moonshiners razzisti
Ma il film si sgretola a poco a poco, quello che poteva essere un’ottima variaione sul tema de Non Aprite Quella Porta, col passare dei minuti lascia scampo ad una certa noia e a un senso di già Visto

Peccato perchè si sarebbe potuta calcare la mano su sesso e violenza e confezionare un gioiellino grindhouse che sarebbe diventato di culto, ma forse non si ha avuto il coraggio di osare
Russo sembra ossessionato dalle molestie sessuali famigliari e dalla religione. Il film, che in un primo momento pare stigmatizzare certa ottusità dei preti, a lungo andare sembra avallarla. Probabilmente il nostro sarà cresciuto in ambiente fortemente religioso. Non mi stupirebbe
Sottotitolato in italiano o versioni import purtroppo di qualità non eccelsa.
A voi la scelta, se vi interessa

2 Mi Piace