Morirai a mezzanotte (L. Bava)

Anno 1985
Altri titoli CAROL WILL DIE AT MIDNIGHT
MIDNIGHT HORROR
MIDNIGHT KILLER

Durata 89
Origine ITALIA
Colore C
Genere THRILLER
Specifiche tecniche PANORAMICA, EASTMANCOLOR, TELECOLOR
Produzione LAMBERTO BAVA PER DANIA FILM, MARCO GRILLO SPINA E MASSIMO MANASSE PER RETEITALIA
Distribuzione MEDUSA DISTRIBUZIONE (1986) - AVO FILM
Regia
Lamberto Bava (John Old Jr.)
Attori
Valeria D’Obici Sara Berardi
Lara Wendel Carol
Leonardo Treviglio Nicola
Loredana Romito Sara Levi
Massimo Baratta
Loredana Guerra
Lea Martino
Marcello Modugno
Barbara Scoppa

http://www.cinematografo.it/pls/cinematografo/consultazione.redirect?sch=25473

Note - REVISIONE MINISTERO GIUGNO/LUGLIO 2002

  • LAMBERTO BAVA FIRMA NEI TITOLI COME JOHN OLD JR.
  • SERGIO STIVALETTI HA IDEATO LA MASCHERA DEL MOSTRO

Per la Medusa dal 22 maggio:

MORIRAI A MEZZANOTTE (Midnight Horror, 1986) (Ita.mono - 16:9/Ws + trailer/note) / . / Regia: Lamberto Bava / Cast: Valeria D’Obici, Leonardo Treviglio, Paolo Malco, Lara Wendel, Lea Martino / Genere: Thriller

In dvd c’è anche l’edizione tedesca X-Rated con l’intervista a Bava.

Vhs SSV e la più economica AVO

Quando uscì al cinema , nel 1986, questo film fu massacrato (non solo dalla critica , ma anche da noi appassionati).In realtà secondo me è carino,se lo si prende come una sorta di omaggio ad un certo tipo di cinema,(è ricco di citazioni),con una buona colonna sonora di Simonetti.Sbagliata la scelta, a mio modo di vedere, di Valeria D’Obici , certamente più a suo agio in altri ruoli.

Film mediocre con attori non in parte e taglio smaccatamente televisivo. Fortunatamente l’X-Rated mi è costato solo 7€

thriller senza nulla di particolare ma cmq interessante per i cultori del giallo all’italiana.

Lo vidi al cinema Ariston (ormai scomparso da anni per far posto ad una banca) e mi piacque molto. Ero giovane e di bocca buona… :smiley:
Rivisto tempo fa nel dvd crucco devo dire che comunque si lascia vedere con un certo disincanto. Ottime le musiche di Simonetti.

A me non è piaciuto. Il trailer d’epoca lasciava presagire qualcosa di più cruento e l’ambientazione a mio avviso è sfruttata malissimo. Del resto, originariamente era stato concepito per la televisione, quindi è probabile che in fase di sceneggiatura abbiano sacrificato un po’ di roba. Una scopiazzatura mediocre dei thrilling argentiani realizzati nel decennio precedente, nulla di più.

carino come film, un thriller non fatto male.
Soprattutto,mi è piaciuta l’ambientazione ad Ascoli Piceno e dintorni

siccome sono anch’io di napoli ti devo chiedere una curiosità: dove si trovava questo cinema ariston dove vedesti il film? e qual’è adesso la banca che si trova al suo posto?

Era a Via Morghen al Vomero. Non mi ricordo che banca c’è ora.

No, beh… l’ho riguardato stasera… non si tollera.
Fotografia insipida, doppiaggio pessimo, attori indecenti, sceneggiatura raffazzonata, musiche di routine…
La parte finale avrebbe un suo perché, ma le scelte di montaggio banalizzano il tutto… non m’era piaciuto alla prima visione, lo boccio in toto alla seconda.
Per tacere delle citazioni/autocitazioni/scopiazzature…

Alcune idee sono state riciclate meglio da Bava jr. nel successivo “Le foto di Gioia”, vedi l’ambientazione fra i manichini del delitto nel negozio

Esiste anche l’edizione Aegida:
http://www.kultvideo.com/articles/ArticleSheet.aspx?__langG=it-IT&aid=5038

La X-Rated ricordo che era letterbox,l’Aegida è anamorfica?

Io mi ricordo che lo affittai in vhs " Avofilm " quando usci’ , perchè ero sempre stato incuriosito dal trailer , ma poi l’avevo perso al cinema e , anche se banale…devo dire che mi è sempre piaciuto , pure adesso che l’ho rivisto di recente , mi è piaciuto ancora di piu’…sarà forse anche per il particolare di Tribbo creduto morto in manicomio , come poi realmente era avvenuto ma che , sembra in realtà esser sopravvissuto…mantenendo a distanza di anni lo stesso viso giovane dell’epoca del suo presunto decesso e che crea ancora piu’ inquietudine e , per Valeria D’Obici son d’accordo che sia fuori ruolo !!! :oops:

Il dvd CINEKULT/MUSTANG

Audio ITA 2.0
Sottotitoli ITA
Video 1.78:1 16/9
Durata 1h25m09s
Extra -

Rivisto a distanza di anni, devo ammettere che è una delle poche volte in cui ho mutato parere su un film: non malaccio, lo ricordavo peggio perché nel passaggio Mediaset A) la qualità dell’immagine faceva schifo (formato errato e fotografia sgranata) e B) mancava parecchio gore. La seconda parte è un omaggio a mio avviso neanche tanto nascosto al Sergio Martino de I corpi presentano tracce di violenza carnale. Non un capolavoro ma ben girato, soprattutto l’omicidio col punteruolo sotto la doccia e quello nel teatro deserto hanno il loro perché.

Questo è uno dei primi gialli da me visti anni fa,il film è parecchio povero,eppure non è un disastro completo.
Mi è sempre piaciuta la cosa che è in pratica un contenitore di tutti i gialli italiani,ci sono echi dai già citati i corpi,dai vari vari gialli argentiani,in particolare l’uccello di argento

Nel colpo di scena finale sull’identità dell’omicida,quasi uguale a quello del film di argento ovvero era lei che aggrediva e non lui

E quasi come vedere mescolati in una unica pellicola tutti gli stilemi del giallo italiano,e poi mantiene un certo fascino degli anni 80’
Non è nulla di che,ma meno peggio di quel che si dice in genere.

Oltretutto era stato concepito come TV movie. L’avessero proposto appunto come giallo televisivo, lo avremmo apprezzato di più.