Morta Oriana Fallaci

http://www.tendenzeonline.info/apcom.php?s=20060915_000006.xml

personaggio controverso ma di indubbia personalità.

Accidenti…
È morta prima di far saltare la Moschea in Toscana, chissà come ci sarà rimasta male…

Massimo rispetto per la morte di una persona che era comunque un essere umano, massimo rispetto per la malattia che l’ha uccisa, ma, francamente, zero rispetto per lei, specialmente per come era diventata negli ultimi anni.

Persona certamente importante ma dire che mi mancherà sarebbe una grandissima menzogna.

Mi spiace che sia morta una persona.
Il fatto che sia morta lei mi fa dispiacere la cosa un po’ meno.

R.I.P. Certe sue uscite erano un insulto all’intelligenza, ma come si dice: bene o male, l’importante è che se ne parli. Certo che i suoi 79 anni se li portava bene, gliene davo di meno.

Prevedo un’edizione speciale di Libero con allegato fascicolo osannativo, e magari in regalo un autentico capello bianco della fu Oriana.

Bah,cmq R.I.P.

Per tacere delle battutacce di cattivo gusto che Il Manifesto e Liberazione non mancheranno di propinarci. Come detto sopra, l’importante è che se ne parli.

77 se non erro.

Battutacce?Non vedo l’ora…Per quanto mi concerne dico solo:era ora!Una lieta giornata,per la società e la cultura italiane.
P.S.Mi fan schifo semmai le “sviolinature apologetiche” che ne faranno pseudoquotidiani quali “Libero”,“Il foglio”,“il Giornale”…

Al televideo di stamattina dicevano 79. Ad ogni modo, l’uscita zardoziana conferma quanto paventavo già: abbandono il thread prima che sia tardi.

Au revoir,Tuchulcha…

Chissà come faranno adesso a Libero.

RIP, comunque, la più grande giornalista italiana, se non la più grande al mondo. Ha scritto dei libri splendidi, peccato il rincoglionimento post 11/9 (comune in ogni caso a molta gente).

Non mi sbilancio in giudizi, non conoscendo la sua opera se non per qualche lettura post 11/9, appunto, ma da queste poche letture mi è parsa cmq molto più pericolosa di qualsiasi rincoglionito imbottito di esplosivo, per il suo fare da cassa di risonanza a tutti i luoghi comuni “da bar” e ai punti di vista ottusi che non riesco proprio a sopportare…e alla fine l’opinione pubblica è su personaggi come questo che si forma, e poi va a votare chi deve fare le scelte…

Segnalo qui un articolo, rosso fino al midollo, ma interessante in molti punti per capire un po come ha fatto la nostra a piazzare qualche milione di copie dei suoi libri.

http://www.kelebekler.com/occ/fallaci05.htm

Ne aveva 77…e Firenze dopo Terzani perde Oriana Fallaci.
Grandi giornalisti di guerra, grandi raccontatori di una storia lontana dall’italia.
Non condivido le ultime uscite della Fallaci, però il suo coraggio e la sua voglia di raccontare e di interpretare le dinamiche esistenziali, politiche e religiose di mondi così distanti ne fanno una delle poche ad aver guardato oltre le Alpi eil Mediterraneo