Paranormal Activity 2 (T. Williams, 2010)

http://www.imdb.com/title/tt1536044/
http://www.cinematografo.it/pls/cinematografo/consultazione.redirect?sch=52665

Uscito nelle sale in questi giorni ilsequeldi “Paranormal Activity” , che penso visionerò giovedì in seconda serata.
Qualcuno ha già avuto modo di vederlo?
Il film è abbastanza pubblicizzato, il capostipite non era poi malaccio come tensione e colpo di scena finale ; l’ambientazione non cambia.

Visto in seconda serata questo “sequel” che in realtà descrive gli avvenimenti immediatamente precedenti a quelli raccontati nel primo capitolo. Struttura identica a quella del primo capitolo, abbiamo le telecamere, i giorni che scorrono e gli avvenimenti in crescendo così come la tensione…
Fino a poco prima della spiegazione e “spoilerata” per chi si avventurasse nella visione del secondo capitolo a digiuno totale del primo il film mi è risultato un pò noioso, devo dire che la trovata non è stata però affatto male.

Il primo lo adorai e mi impressionò non poco (anche se va detto che lo vidi in un momento in cui ero particolarmente vulnerabile e impressionabile) ma questo sequel/prequel, visto ieri notte, mi ha lasciato un po’ freddino.
Nonostante l’abbia visto nelle migliori condizioni possibili (a casa, a notte fonda, da solo, nel buio assoluto, su un maxischermo con l’audio a volume decente) alla fine non è riuscito ad acchiapparmi.
Paradossalmente trovo che abbiano funzionato meglio tutte le scene dove non succede assolutamente nulla (quindi tutte le parti notturne tramite le telecamere di sorveglianza che continuano a mostrare nell’ordine il vialetto, la piscina, il salotto, la cucina e la camera del bambino). Dico che funzionano meglio proprio perché creano tensione visto che ogni volta scrutavo la scena alla ricerca di qualcosa di strano, un movimento, un’ombra, una luce ed ero pronto ad assistere a qualcosa che non succedeva mai.
Il pre-finale in cantina (molto Blair Witch/REC) non mi è piaciuto molto e francamente ho trovato un po’ ridicola la storia della maledizione che passa di sorella in sorella (con quella foto bruciata… Mah…).

Tra l’altro questo è uno di quei sequel (anzi prequel) che per essere compreso appieno necessita una visione attenta del capostipite.
Comunque non è un brutto film ma avevo aspettative più alte.
Uno dei problemi è che nel primo si riusciva bene o male a credere che il protagonista Micah avesse sempre la videocamera in mano, mentre qui le immagini riprese dalla videocamera della ragazzina non hanno sempre ragione di esistere.
Ho visto la versione Extended, non so che differenze abbia con quella cinematografica.
Il dvd R1 contiene anche una scena tagliata che, secondo me, avrebbe decisamente funzionato se montata nel film.

Per chi ha visto il film in italiano: come hanno adattato nel doppiaggio la storia del “pussy hunt” con la tavoletta ouija?

Direi un sequel non male, alla fine il film lo si guarda con interesse e curiosità, inaspettato il collegamento col capostipite!

Perché dici che è inaspettato?
Viene messo in chiaro sin dall’inizio, si vedono i due attori del primo film e appare anche una sovrimpressione che dice una cosa tipo “60 days before the death of Micah”.
E poi per tutto il film le due sorelle fanno continui accenni all’esoterismo e a cose che sono successe quand’erano bambine, si fa pure riferimento all’incendio e salta pure fuori la foto!

Si certo in effetti quello che dici è vero, ma io mi riferivo al fatto di come il regista sia riuscito a fare i giusti collegamenti al primo, facendolo sembrare quasi un prequel più che un sequel…

Il dvd versione “noleggio” contiene le 2 versioni del film Cinematografica (1h27m23s) ed Estesa (1h34m02s)

Ti riporto il dialogo. Le ultime cinque battute sono prese dai sottotitoli perchè anche a volume alto non sono riuscito a capire quello che dicevano

-H
-No Ali non lo sto muovendo te lo giuro!
-N
-T
-Passera hunt ?
-Questa seduta fa schifo!
-Cosa dice? Stai cercando di dirmi qualcosa?
-Si si ho scritto “pussy hunt”, caccia alla passera
-Vuoi che vada a caccia di passera?
-Per te posso farlo subito