Patrick McGoohan, la spia che fuggì dal futuro

Incredibile.

Davvero incredibile…

Allora ce l’ha fatta?

Proprio ieri mi ero deciso e finalmente avevo affrontato la puntata n°17. La puntata con la quale inizia (sì, “inizia”) Il Prigioniero. Il telefilm definitivo. La creatura che nel 1967, la più spia fra tutte le spie mai passate su schermo, darà in pasto al sistema tv.

E non si è mai più vista una roba simile. Una roba così figlia dei tempi suoi ma al contempo tanto ansiosa di starne da parte.

Diciassette passi fra i corridoi distorti del Grand Hotel Della Mente, dietro alle Sette Età Dell’Uomo, ben sistemati fra i sedili del più folle rollercoaster sul quale psiche umana ebbe mai ventura di capitare.

E così, l’ho apppreso solo oggi, ce l’ha finalmente fatta!

E’ riuscito a fuggire dal Villaggio.

Ci capitò nel marzo del 1928, ma riuscì ad evaderne solo il 13 gennaio del 2009.

Non leggi le notizie in pillole eh…
http://www.gentedirispetto.com/forum/showpost.php?p=209197&postcount=297

cmq come dicevo nel commento ne hanno parlato pochissimi giornali… io stesso l’ho scoperto pochi giorni fa grazie ad un trafiletto su FilmTv… è uno scandalo che non se ne sia parlato di più