Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer?

Uscito regolarmente questa mattina per AYP…master buono e nel formato corretto ma disco assolutamente privo di extra…solo due menù statici principale/capitoli…

Certo che ti invogliano proprio all’acquisto! Ma che vadano a prenderla in culo di retromarcia.

io mi accontento del film, dai…è già qualcosa, o no?
certo, se poi ci sono pure gli extra ben vengano!!

Vado controcorrente.

A me interessa il FILM, in buona qualità, nella versione integrale e nel formato corretto.

Per me l’extra non è fondamentale. Invece mi pare se ne faccia spesso una questione di principio. Se non c’è, non mi straccio le vesti.
Se c’è, deve essere serio, documentato, scrupoloso, ben fatto, non realizzato da ridicoli ragazzetti o da esperti improvvisati, capaci di mettere assieme ore e ore di banalità, stupidaggini e errori, adatte esclusivamente al pubblico dei neo amanti del trash, delle serie Z, e via discorrendo.
Ho sentito e visto cose inenarrabili, nel modo di condurre e realizzare interviste e documentari (chiamiamoli così…).

Meglio extra assenti che certe porcherie che si sono viste e si vedono sempre più spesso.

…assolutamente d’accordo con te…qualche anno fa magari avrei potuto storcere il naso, ma le uscite degli ultimi anni mi portano totalmente dalla tua parte…

Comunque, a parte tutto, il film per me è un piccolo gioiello…proprio quel misto di psyco/morboso/'70 che prediligo…imperdibile l’anziana madre che compra i fumetti porno/horror in edicola per il figlio…

Scusate la domanda indiscreta ma…è a singolo o a doppio strato? Vabbè che con solo il film la qualità non dovrebbe soffrirne ma magari, un bitrate più elevato non avrabbe fatto altro che giovare al riversamento. O sbaglio (lo ammetto sono un profano in tema di tecnologia digitale) ? :oops:

è un DVD5 a singolo strato…che onestamente per la povertà de contenuti basta e avanza…

>proprio quel misto di psyco/morboso/'70 che prediligo

concordo. anzi, è il mio preferito della trilogia fenech/hilton:

  1. jennifer
  2. wardh
  3. colori del buio
    a rischio di andare ot: ne hanno fatti altri del genere insieme?

Così a memoria mi pare di no, però assieme hanno girato alcune commedie

A me la qualità video non sembra al livello di altri titoli AY tipo la signora Ward

No, non è allo stesso livello…qualitativamente è più ombroso…

Ho scoperto il perchè: è il master della vhs Shendene !!! VERGOGNA !

E io me lo sono comprato credendo che fosse diverso (come la signora Wardh) avendo già la VHS Shendene. Fregatura… Verrà buono per qualche scambio…

9 marzo, 23:15, RaiSat Cinema World

Un buon film, anche se inferiore senza dubbio a “Lo strano vizio della signora Wardh” e a “Tutti i colori del buio” di Sergio Martino. Abbastanza claustrofobico nella sceneggiatura, ricorre a tutti gli stilemi del genere e del periodo; insomma, un buon lavoro di artigianeria cinematografica del bravo Carnimeo, con pregi e difetti. Molto bella e riuscita la soundtrack di Bruno Nicolai, in un misto tra musica descrittiva di genere e sinfonia (nel tema di Titoli).

Questa sera.

Il DVD Alan Young è di qualità più che sufficiente, ma non all’altezza degli altri gialli del periodo prodotti dalla stessa etichetta.
Il video, 2.35:1 anamorfico, è praticamente senza rumore; il difetto principale è la cromaticità, dai colori assai poco brillanti. Inoltre, vi sono alcune immagini traballanti, qualche sporadico segno/graffio e la nitidezza non è da primato.
L’audio è più che sufficiente.

Il film lo definirei un classico del genere. La trama non ha nulla di originale: solito pluriomicida con evidenti problemi psichiatrici, delitti efferati, vari sospetti colpevoli e soluzione finale dell’enigma. Ciò che distingue la pellicola sono, a mio avviso, i personaggi, tutti molto caratterizzati. Tra questi ve ne sono anche di grotteschi, che normalmente non apprezzerei in un thriller, ma qui devo dire che sono integrati ad arte nella storia. Poi c’è Giampiero Albertini, attore che ho sempre apprezzato particolarmente, anche perchè è stato il primo, eccelso, ineguagliato doppiatore del tenente Colombo: qui fornisce un’ottima interpretazione del commissario di polizia.
Belle, come sempre, le musiche di Nicolai.
A mio modesto parere, un buon giallo all’italiana.

Le considerazioni di Stampante sulla qualità tecnica del DVD e la cifra artistica del film sono centrate al 100%.
Mi permetto solo di sottolineare ulteriormente la bellezza della colonna sonora del Maestro Nicolai e segnalare l’amoralità che pervade l’intera pellicola. Non tanto per l’ingenuità di alcune situazioni che oggi scandalizzerebbero solo bacchettoni fuori dal mondo (l’uso di droghe, la promiscuità sessuale), quanto per la totale assenza di personaggi davvero positivi. Eroi innamorati pronti al sacrificio, poliziotti coraggiosi e ultraperspicaci, donne fedeli e devote: in Perchè quelle strane gocce di sangue… risultano non pervenuti. Fortunatamente!

Bye

questa sera su 7Gold alle 23,15