RAPINA A STOCCOLMA (2018) di Robert Budreau

BR/DVD ITA: https://amzn.to/2FYvkOI

Tratto dalla vera storia della rapina da cui ha origine la definizione di “Sindrome di Stoccolma”. Nel 1973, Lars Nystrom (Ethan Hawke), un piccolo criminale appena evaso di prigione, si traveste da americano per derubare un’importante banca di Stoccolma e costringere la polizia a scarcerare il suo amico Gunnar (Mark Strong). Con metodi alquanto bizzarri, si barricherà nell’edificio con alcuni ostaggi i quali, paradossalmente, inizieranno a fare amicizia con lui. In particolare l’eccentrico criminale farà colpo su un’impiegata (Noomi Rapace) che si schiererà dalla sua parte…

L’ho visto ieri. Secondo me é tra i migliori film del decennio. Narrazione potentissima, con ottimi ritmi e personaggi molto ben costruiti e sviluppati tanto che lo spettatore si identifica con i protagonisti e oddia gli antagonisti più di quanto non ha oddiato Mildred Ratched, l’infermiera di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”. L’ultima volta che fossi stato così emotivamente coinvolto guardando un film, é stato quando ho visto “Fuga di mezzanote”, che secondo me, per quanto riguarda la potenza di narrazione, il film di Alan Parker non ha rivali…Il film riesce ad essere riuscito come un film di denuncia politica-civile, come dramma psicologico ma anche come un thriller poliziesco pieno di suspense…

Pur non condividendo l’entusiasmo di harmonica, ho apprezzato il film.

Bella ricostruzione storica, ottimi attori. Anche il rapporto tra i 2 rapinatori è ben svolto e non scade nel cliché. Solo il marito di Noomi Rapace resta una figurina abbastanza insignificante.

Adesso voglio capire se i veri criminali furono davvero così coglioni da farsi rinchiudere nel caveau per ben 2 volte, perché sembra davvero improbabile :smiley:

Mi viene il dubbio di sapere se il film sia originariamente parlato in 2 lingue (inglese e svedese) oppure no.

Io ho visto il dvd greco, dove i film sono sempre in lingua originale con i sottotitoli greci, e tutti i personaggi di questo film parlano in inglese…