Red Tails (Anthony Hemingway, 2012)

Vedere Red Tails il giorno dopo Top Gun Maverick è un po’ come vedere Iron Eagle dopo il primo Top Gun, ti lascia un bell’amaro in bocca. Ed è un peccato, perché la storia è vera e meriterebbe ben altro trattamento, e gli attori fanno il loro (Cuba Gooding è sempre un piacere), il problema è il produttore, quel fanboi del Lucas che s’è innamorato così tanto della CGI che qui la usa a manetta, e i risultati sono da straight to video, teribbili. Poi, capisco che giri in Repubblica Ceca perché ti costa di meno, ma almeno usa la CGI per rimuovere chiese con architettura nordica che poco s’incozzano con l’ambientazione sud/centro Italia, per non parlare del paesino stile Ragusa (la Dalmata) che dovrebbe stare in Puglia. Leccato e pettinato come il Capitan Corelli, si potrebbe salvare con le scene d’azione, se non fosse che son tutte finte, e dopo che hai visto quelle di Maverick…

1 Mi Piace