Ricchi,ricchissimi... praticamente in mutande


IMDB - Wikipedia

Anno 1982
Regia Sergio Martino
Cast Pippo Franco,Edwige Fenech,Lino Banfi,Renato Pozzetto,Adriana Russo,Janet Agren

DVD Noshame
Audio ITA 5.1 e mono
Sottotitoli ITA
Video 1.85:1 16/9
Durata 1h55m55s
Extra Trailer

Film in tre episodi: Nel primo Pippo Franco è alle prese con un invadente gruppo di nudisti,nel secondo Lino Banfi viene truffato da una ricca donna tedesca (Janet Agren), nel terzo (a mio parere il più divertente) Renato Pozzetto interpreta un proprietario di un cantiere navale a cui viene dato l’incarico di costruire uno yacht per un emiro arabo con esigenze particolari

Il dvd Noshame è fuori catalogo,ma lo si trova facilmente su ebay

Rispetto al gemello “Zucchero miele e peperoncino” lo ritengo molto meno riuscito, a parte il primo episodio con Pippo Franco alle prese con “Batacchio” e le sue nudissime girls. Gli altri due si reggono solo sulla bravura di Banfi e Pozzetto, ma come storie non sono così coinvolgenti. meglio comunque di qualsiasi cinepanettone o commediuzza scadente di oggi. Grande cinema

Domani pomeriggio su Iris! Alle 17,00 circa (i film spesso li anticipano il pomeriggio).

Grandissimo film, bellissimo!!
Uno dei miei cult-movie. Diretto con gran classe e interpretato da tre spassosissimi Pippo Franco, Lino Banfi e Renato Pozzetto.
Pippo Franco memorabilissimo alle prese con Batacchio e lo zio Gianni Zullo, Lino Banfi spassoso con i suoi equivoci e magistrale nei siparietti con Riccardo Garrone e figlio (“Il Bambacione” :D), bravissimo e ottimo Renato Pozzetto industriale navale alle prese con gli operai e con l’arabo George Hilton (tra gli operai un giovanissimo Maurizio Mattioli).

Scene culto personali: Gianni Zullo creduto morto sul tetto della macchina di Pippo Franco che esce il braccio ed Ennio Antonelli camionista che va a sbattere con Zullo che gli da un colpo di remo in testa:
P. Franco: “Zio, ma allora sei vivo!”
E. Antonelli: “Mortacci sua, più vivo de’ così!”

Ma poi anche Lino Banfi con le sue frasi: “Marlene Dietrich… e pure D’Avantich!” e poi quando vola dal condizionatore in mutande con Sandro Ghiani carabiniere sardo.

E poi Renato Pozzetto in fuga dagli operai con l’espediente della marionetta e battuta storica: “Che fate, tirate i sassi? Allora siete stronzi!”

Bellissimo!

Ieri nella versione mandata in onda su iris gli episodi erano nell’ordine Banfi - Pozzetto - Pippo Franco, che sia per questioni di censura visto l’orario (le 5 del pomeriggio)

Scelta curiosa, e tutto per qualche puppa/sedere, potrebbe anche essere per motivi di orario in effetti. Comunque il film è decisamente godibile, la fenech come al solito è da sesso sfrenato, la agren e la russo…anche, i tre maschietti protagonisti, ma anche i tanti comprimari, ci regalano prove molto divertenti (il migliore anche per me resta l’episodio di pozzetto). Favolosa la battutafinale di Franco, a cui la moglie dice “ti aspettiamo tutti” e Pippo “come, tutti?” e batacchio “tutti…”. Voglio rivedermi con calma una scena del cantiere “pozzettiano” dove compare una gru gialla per sollevare le barche, mi sa che è ancora funzionante, di ciccia, in un cantiere lungo l’Arno qua a Pisa, voglio controllare le targhe. Si, lo so, non ve ne può fregare di meno, ma è una curiosità mia.

Ai forumisti che si troveranno a Roma sabato prossimo 23 novembre segnalo la terza edizione del “Cinema in Pellicola Day”.
Quest’anno la guest star sarà Sergio Martino e sarà proiettata la copia in 35mm proprio di Ricchi, Ricchissimi…

https://www.spettacolo.eu/cinema-in-pellicola-day-ospite-sergio-martino/