Roba da ricchi

sab, 12/8 - 16:05, Canale 5

Italia
Anno 1987
Regia :: Sergio Corbucci

Interpreti :: Laura Antonelli
:: Francesca Dellera
:: Serena Grandi
:: Lino Banfi
:: Paolo Villaggio
:: Renato Pozzetto

Genere Commedia
Durata 111’

film a episodi godibile

forte la scena dove banfi

molla un cazzotone a uno

la dellera in questo film ed di un arrapante che non vi dico.

Dal 18 giugno in dvd per la Medusa:

http://www.videociak.net/customer/product.php?productid=19873&cat=188&page=1&more_pages=1

Giovedi 11 Settembre 23:15 su Rete 4

Rivisto proprio ier isera, che dire, a me questo film fa ridere abbastanza…alcuni siparietti sono abbastanza godibili!

Giovedi 11 Settembre 23:15 su Rete 4

Rivisto proprio ier isera, che dire, a me questo film fa ridere abbastanza…alcuni siparietti sono abbastanza godibili!

Già dall’inizio del film si capisce che è fatto tutto sulla scia di “Rimini Rimini” (Sergio Corbucci è il regista e tra gli attori troviamo Paolo Villaggio, Maurizio Micheli, Serena Grandi e Laura Antonelli) e sulle caratteristiche della comicità dei tre protagonisti maschili (Villaggio, Banfi e Pozzetto), ma il tutto da un senso di spensieratezza che rende abbastanza divertente il film.
L’episodio con Paolo Villaggio è, secondo me, il più riuscito e si avvale di tanti bravi co-protagonisti, a iniziare da Serena Grandi, Maurizio Micheli, ma anche il bravo Aldo Ralli, protagonista insieme a Paolo Villaggio di una delle scene più divertenti del film (“Di solito sono i cani che morsicano gli uomini, e mai gli uomini che morsicano i cani” “Di solito è così!!!” :D:D:D)
L’episodio di Lino Banfi è ben ideato, anche se con alcune trovate molto osé, ma paragonate ai Reality di oggi sono scene per bambini. Brava Laura Antonelli con accento pugliese (Banfi disse che fu lui stesso a insegnargli l’accento) e ci sono anche qui molti comprimari d’eccezione come Milena Vukotic e una giovanissima Claudia Gerini. Secondo me le scene più riuscite sono l’arrivo di Lino Banfi dalla moglie (“Questa è la confezione delle orecchiette per l’estero… pur le Francé… qui c’è sugo incorporéto di fr…oni di cavéllo, chevà!”:D:D). E poi come dimenticare la battuta cult: “Siamo nel migliore ristorante della Costa, dove nessuno si accosta, che Dio sa quello che costa e non ordina l’aragosta?”:D:D:D:D:D:D
L’episodio di Renato Pozzetto non è molto originale (Pozzetto lo abbiamo visto vestito da prete in tantissimi altri film: “Tre Tigri contro Tre Tigri”, “Testa o Croce”, il non riuscito “Papà dice Messa”), ma in compenso c’è la mimica da “bambinone” di Renato che vale tutto l’episodio. Poi ci sono (a parte Francesca Dellera) anche tantissimi altri caratteristi e attori di prim’ordine come Enzo Garinei e Vittorio Caprioli. Anche qui, anche se non mancano le scene osé, ci sono molte battute divertenti, come: “Guardo nel cielo una stella cadente, dolce un pensiero corre da te, mi piacerebbe raccoglier le stelle, ma preferisco le tue mammell… oh mi scusi!” :D:D
Un film da rivalutare, anche il finale dell’episodio di Paolo Villaggio è divertentissimo: “Posso chiamarti Venerdì?”:smiley:

Io invece non riesco a vederlo, a causa dell’episodio con Villaggio, troppo “simile” a quello di Rimini Rimini. Peccato, perché l’episodio con Banfi invece sembra divertente. Bellissima la colonna sonora dei La Bionda.