RockPolitik

Ma nessuno ha nulla da dire sull’ultima trasmissione di Celentano che ha fatto sollevare un gran polverone!??!!
Secondo me tutta sta polemica è alquanto esagerata, e poi per cosa??? Fossimo stati un paese un pò più aperto verso la libertà di pensiero, di stampa e televisione, probabilmente non ci sarebbe stato nessuno scandalo, ma noi italiani, da grandi intellettuali preferiamo guardare le veline piuttosto che incazzarci per quello che ci propongono senza valide alternative prendendoci per idioti! E allora polemica sia!

http://www.adnkronos.com/3Level.php?cat=Politica&loid=1.0.188279492
http://www.tvblog.it/categoria/rockpolitik
http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/spettacoli_e_cultura/celent/celeprima/celeprima.html

ma soprattutto questo forum è lento o è rock?

Celentano ha rotto le palle…consoliamoci con le riedizioni dei classici di Castellano e Pipolo…quando il molleggiato era al massimo splendore artistico…

Io direi Rock!!! :cool:

A me il Celentano opinionista non dice nulla,sulla questione dei trapianti d’organi disse delle vere e proprie fregnacce,per di più partendo da un’idea che in fondo sbagliata non era.Era molto più incisivo nelle sue canzoni,che la vena polemica l’avevano.Quanto a Rockpolitik non l’ho visto,non giudico;ma vedere tutti quei coglioni di sinistra che plaudivano i suoi attacchi al cavaliere m’ha infastidito non poco.Perchè sono sicuro che il Molleggiato fosse in buona fede,e quegli sciacalli invece hanno approfittato subito per strumentalizzare i suoi discorsi,glissando ovviamente sul fatto che Adriano qualche stoccata l’avesse riservata pure all’Unione(almeno stando a quanto ho letto sui giornali).

Ha sparato a 0 sia da un lato che dall’altro questo è innegabile!
giustamente ha detto:“io sosterrò chi di voi riuscirà a farmi sognare avvicinandosi alla mia utopia”, è per questo che è venuto fuori un bulirone di roba che nn si capisce più niente; oramai forse neppure chi l’ha visto sa cosa è stato veramente detto! Dai telegiornali sembra che abbia scatenato l’inferno in politica… vi rendete conto? un programma televisivo manda in tilt il nostro governo, e le televisioni ovviamente dietro come pecorelle a sezionare ogni sillaba che il Molleggiato ha pronunciato…ma nn si può dai…
e poi il comico che dice “Povero Silvio”!!!ora mi sfugge il nome, forse ha dato delle stoccate al Cavaliere anche + pesanti di Celentano, ma in pochi ne hanno parlato… si vede che nn fa notizia…

bah

personalmente di celentano salvo i suoi trascorsi di cantante nei tempi d’oro, non mi ha mai detto granchè nella sua stagione cinematografica, ma come predicatore proprio non l’ho mai potuto soffrire e mi ha sempre dato l’idea di essere un ciarlatano alla mago otelma, più antipatico pure

quello che non capisco è da cosa gli viene questo incredibile seguito

Infatti secondo me la cosa più triste è che le coscienze della gente si svegliano solo se incitate dal Celentano di turno, sembra quasi che tutto ciò che denuncia Celentano (senza stare ad esaminare cosa è giusto o cosa è sbagliato) fosse nascosto ai più, mentre invece non fa che parlare di cose che sono sotto gli occhi di tutti, ma che cominciano ad avere importanza solo se ne parlano in televisione.

Qui a Milano tanto tempo fa (ero prima bimbo e poi adolescente, ora ne ho 36) c’era un signore che girava con un carretto pieno di cani e che lasciava scritte che cercavano di fare aprire gli occhi alla gente su come TV, clero e politici invadessero le nostre vite fino a guidarle, si firmva C.T. e per tutti era il pazzo coi cani, solo ora mi rendo conto di quante verità ci donasse, ma sapete non essendo Celentano…

POPOLO BUE ! IL CLERO VI UCCIDE CON L’ONDA !!!

Diciamo che io sono a favore di trasmissioni in cui si cerca di “sollevare il torbido”, o comunque si conduce una critica intelligente sullo status-quo…Ad esempio Report, però, aggiungo, Celentano ha questo atteggiamento da Salvatore della Patria, da Joan-Lui, che lo rende un po’ farsesco…O sei un giornalista e fai delle inchieste documentate, o fai comicità o satira, e allora non ti atteggi a Deus ex machina…quando non lo fa, mi diverte ancora.
Io che bazzico la Brianza sorrido quando parla di cattiva edilizia, ben sapendo dove si è costruito la mega villa con piscina…per non parlare della gente di Galbiate (Lecco), dove abita Lui, che racconta aneddoti strepitosi:
l’uomo esce, va a messa, gioca a carte con gli anziani del luogo (una volta, ora non più), poi però stenta a pagare la domestica in nero…
Comunque, a me Rockpolitik è piaciuto, però non lo si faccia diventare un programma icona per la Sinistra: ce n’è per tutti in Italia, per tutti…bastoniamo di quà e di là…diciamo che Berlusconi fa le liste di proscrizione ma diciamo anche che D’Alema ha denunciato Forattini, insomma! invece no, è sempre tutto pilotato…eh, vecchio caro Vernacoliere…

Il seguito riscosso da Celentano non fa testo,anzi;è un’ulteriore esempio di come il cervello degli Italiani sia all’ammasso.Basta che la celebrità di turno dica loro cosa fare,ed eseguono.Ve lo ricordate quando il Molleggiato invitò i telespettatori a spegnere la tele per una manciata di secondi?Pare che molti l’abbiano fatto davvero,ma a che pro?E quando Beppe Grillo invitò gli utenti a protestare contro le chat telefoniche?Ondate di proteste alla RAI,certo;ma quanti sono oggi quelli che continuanao a farsi le raspe coi telefoni per adulti?E magari tanti di loro s’erano divertiti a spedire le cartoline contro Biagio Agnes,giusto perchè l’aveva detto Grillo.Popolo bue…

Beh sì certo era esattamente ciò che intendevo, solo che Report, che fa inchieste serie e documentate, è una trasmissione di nicchia su Rai 3 che va in onda alla Domenica in diretta concorrenza col posticipo, mentre Celentano…

Panem et circenses :slight_smile:

Non toccatemi il mito. Celentano è un uomo di spettacolo e quello che fa lo fa perintrattenere la gente. E’ provocatore. Dice bene Caltiki. Celentano è un poeta e un artista. Se poi in Italia abbiamo bisogno di uno che deve esprimere un parere su tutto per rendersi credibile è un altro paio di maniche e Celentano non centra.
Lo spettacolo aveva un senso, quello di far esprimere tutti quelli a cui è stata tappata la bocca sulla RAI. Non era politico, anche se la sinistra l’ha strumentalizzato per dire che “sono finiti” e la destra per dire “solo coi saltimbanchi vincono”. Possiamo ammettere di essere patetici

siamo messi bene se uno come celentano si mette a fare politica!
E’ insoppartabile il molleggiato, è lento e pure vecchio, sono 20 anni che spredica, non ha più niente da dire nè in musica nè al cinema, quindi ha trovato questo stratagemma:chiacchiere, chiacchiere per promuovere il suo disco di mmerda e rilanciarlo dopo un colossale flop.
Per Caltiki: cosa c’entra la denuncia di D’alema a forattini(gran leccaculo dei socialberlusconiani) con la lista nera del governo?
La rai la paghiamo tutti ed io mi incazzo se non posso vedere i Guzzanti, Grillo, Luttazzi e così via, e non voglio più beccarmi Socci o La Rosa (che fanno ascolti disastrosi peraltro).
D’alema ha denunciato Forattini per una questione personale e a me sinceramente non importa.
Cerchiamo di distinguere, con questa furbasteria di dire che i potenti sono tutti uguali, etc etc…Fino a qualche tempo fa i destraroli inneggiavano al salvatore della Patria Don Berlusconi, ora si nascondono dietro al “la sinistra si comporterà come la destra”
Le responsabilità sono responsabilità, chi ha votato quella merda del Cavaliere deve chiedere scusa a tutti gli italiani.
Per ciò che concerne la sinistra staremo a vedere, spero solo che almeno non faccia danni

Questo topic è molto interessante, ma parecchio disordinato, per non disperdere tutti gli spunti di riflessione vi invito ad aprire topic appositi…ma non vi preoccupate, anche se andate avanti non calerà cmq la mannaia censoria, sarebbe un peccato :wink:

E appena c’ho tempo dico la mia …

Celentano è un personaggio infinitamente sopravvalutato. Dice cose qualunquiste e generaliste con toni da santone. Ex cathedra. E tutti lì a pendere dalla sue labbra… Tutti ad aspettare, cosa? Un programma nemmeno veramente “popolare”, ma solo gonfiato. Verboso. Interminabile. E vuoto.
Chi fa veramente le denunce (quelli di Report per esempio, simpatici o antipatici che siano) rischia la morte. Celentano è un sollazzone che non rischia nulla, si prende i miliardi da Del Noce che fa il siparietto e il giorno dopo si gode gli ascolti. Le uniche cose buone sono stati i comici (Crozza su tutti), ma lui qualsiasi cosa facesse era sempre sopra le righe. La cosa migliore sono ancora le sue canzoni (che poi non sono proprio tutte sue… Conte, Cutugno, Bella). Faccio solo un esempio: ha detto che i bambini sono buoni, non possono essere cattivi, ecc. E’ cazzata pazzesca: gli studi scientifici dimostrano che i bambini, non avendo ancora strutturato i “freni sociali” sono naturali e quindi a volte (non sempre per fortuna) intimamente cattivissimi (o buonissimi, ovviamente). Uso questo esempio per non affrontare discorsi politici, dove la figura più meschina (molto peggio di Celentano che è furbo e ci naviga) l’hanno fatta proprio i politici, indinstintamente, che hanno usato la trasmissione per montare il solito teatrino… diciamo elettorale.
E se l’evento nazionale diventa Celentano siamo veramente conciati male.

Condivido, mi sembra un’ ottima analisi. Se mi parli del Celentano artista allora ti dico che la sua fama è assolutamente meritata (anche se io non sono un suo fan, ma diamo a Cesare…), se ovviamente lo si erge a paladino, beh…cambia tutto. Sono curioso di vedere la puntata di domani, dopo tutti i casini di questi ultimi giorni…

Non ho visto la prima puntata -solo il pezzo di Crozza, notevole- e sì, in Italia siamo conciati male. Ma allo stesso tempo provo un minimo piacere nel constatare che ci sia un personaggio che riesce ad ottenere una certa libertà in prime time su Raiuno facendo caghicchiare sotto gente come Del Noce, che se ne è uscito con un comportamento da asilo -mi sospendo! come scrive De Marinis su “Film Tv”: ma cosa avrà fatto durante la trasmissione, si sarà nascosto in un armadio?

Proprio ieri il direttore della Rai, Meocci, ha fatto un outing (brutto neologismo anglosassone importato qui da noi perché fa chic) economico “piangendo” per il disastro finanziario della RAI. Mi sembra un mettere le mani avanti per dire:
“signori politici, ingoiate il rospo Celentano, perché fa un’audience stratosferica e rimpingua le nostre povere finanze” . Del Noce, se questo scenario è verosimile, non fa altro che recitare la sua parte…altrimenti è un coglionazzo (il che è molto probabile) :smiley:

Sta sera staremo a vedere che combinerà :rolleyes:
… poi ne riparleremo con tutta calma… e tanta polemica! :wink: