Runaway Train- A 30 Secondi Dalla Fine (Andrey Konchalovskiy, 1985)

Splendido film di Andrey Konchalovsky, tratto da un soggetto di Akira Kurosawa e sceneggiato, tra gli altri, dal mitico Eddie Bunker (che ha anche un piccolo ruolo).
Con Jon Voight, Eric Roberts e Rebecca De Mornay.

Un film che amo tantissimo e che non vedevo da tempo.
La storia di un’evasione da un carcere dell’Alaska, con tanto di fuga disperata su un treno impazzito che corre tra la neve senza conducente.
Film crudo, violento, sporco ed avvincente.
Grandissimo il finale.

Il dvd italiano è una mezza ciofeca, ma vabbeh…

Ma chi lo ha editato,'sto DVD?A Torino non è che si becchi con facilità…per il resto concordo,gran film.

È uscito per la DIGITAL STUDIO.
Adesso lo fotografo, và…

E’ un film che piace tantissimo anche a me, anche se non lo vedrò da quasi 10anni… quando me lo gustai in una visione notturna di Italia 7 o TMC (non ricordo bene)Il titolo non è da confondersi:oops: con i vari “A Pochi secondi dalla fine”, ecc…
Ambientazione davvero fantastica e claustrofobica, significative le rappresentazioni dell’odio feroce tra l’evaso e il poliziotto che gli da la caccia a tutti i costi e che poi muore con lui ma anche dellaumanità dell’evaso più anziano verso quello più giovane (Roberts se non ricordo male).
Scena che mi perseguitò per anni: La mano schiacciata dai giunti che collegano i vagoni del treno con la locomotiva, quando l’evaso fa per sganciarli…che male, che dolore!!!

Il DVD Italiano a quanto è in vendita?:confused: Non sarebbe affatto male aggiungerlo alla mia collection

Ecco le foto dello sciattissimo dvd.
Il master non è granché ma è quasi accettabile.
Tra le opzioni audio ci sono 3 lingue: Italiano 5.1 (che non ho ascoltato), Inglese 2.0 (che ho ascoltato, accettabile) e Francese 2.0 (non ascoltato).
Parecchi sottotitoli (italiano, inglese, francese e spagnolo). Io ho messo i sottotitoli francesi (l’ho visto con la mia ragazza) e, onestamente, erano fatti decentemente.

Esiste anche un dvd MGM, che presumo sia qualitativamente migliore.

L’ho pagato 7.90 a Roma, in un cestone del Blockbuster.

Giovedì 2 agosto alle 21:05, Rai tre

http://www.film.tv.it/scheda.php?film=10063

Consigliatissimo.

Film spettacoloso uno dei pochi d’azione che mi colpì nel profondo. Un Jon Voight da oscar e un’atmosfera come dice bmw claustrofobica e morbosa. Poi la fuga dal carcere è la parte del film ke + preferisco. Un film da non dimenticare ma da custodire negli annali.

Splendido film, ha sempre toccato delle strane corde in me, un film d’azione che d’azione non è, o per lo meno non è la sua componente più importante. Una famosa scena è stata ripresa da TaTu :ipsazione in un loro video. A quanto pare le edizioni US e UK sono cut:

http://www.dvdcompare.net/comparisons/film.php?fid=1943

Mitico Voight.
“RANKEEEN! VIENI GIUUUU’… PROVACI… NON HAI I COGLIONI! Spero che ti sfracellerai anche tu come quell’altro stronzo… avanti, dai!”

E poi viene colto da una crisi isterica quando lo vede che comincia a calarsi dall’elicottero con la scala di corda…

Grandissimo.
E molto bella, come sempre, la dolce Rebecca De Mornay.

L’ho visto decine di volte,finalmente e’uscito in dvd.
Grandissimo film con un finale spettacolare…
Dopo questo film pensavo che la carriera di Eric Roberts decollasse invece…

Ho visto soltanto la parte finale ma … Minchia che film “secco”!

[Ho fatto fuori 40 cm di pizza a Presezzo(pizza al metro), la meglio pizza della Bergamasca…altro che galletto d’oro o vesuvio…]

Mi è piaciuto moltissimo, pensavo che il papà della Jolie fosse un frollocone incapace ma qua è un “king of the bastard”!

“Sei una bestia, non hai nessuna pietà!”
“Sono peggio di una bestia…sono un uomo!”

Appena smonto vado a comprare (se lo trovo ) il dvd da Blockbuster.

Rivisto con moltissimo piacere!
Jon Voight e John P. Ryan (Il Prof di storia di Classe 1999, tra l’altro morto di infarto il 30/3/2007 (Riposa in pace)) godibilissimi e fisicamente 2 orsi nel vero senso della parola: Voight (che già è 1,91) soprattutto è ENORME specie quando si spalma di grasso e anche quando affronta Roberts nel magazzino dove si cambiano prima di saltare sul treno.Film che sa creare tensione, momenti cupi/folli e adrenalina, pur essendo costato praticamente nulla (4 Locomotori-Cargo Diesel da smantellare, il film sarà stato fatto mentre li portavano a rottamare).
Condivido l’apprezzamento per Roberts: avrebbe potuto fare più strada.
Molto valide le musiche.

Tra i pochi film di genere portatori di significati…Perfetto sotto ogni punto di vista. E di certo il miglior Konchalovsky.

Rivisto nei giorni scorsi nel dvd italico. Cosa aggiungere in più: direi che può essere accomunato a Caccia sadica di Losey nel suo disegnare perfettamente i rapporti tra uomo e macchina, anche se il regista russo concede più spazi (benvenuti) alla spettacolarità rispetto alla visione più cerebrale del maestro inglese.
Straordinario il dialogo in cui Voight dipinge a Roberts la sua vita senza crimine, e lo vede a ingoiar umiliazione e frustrazione in qualche ristorante o bar.

Un capolavoro, senza mezzi termini.
Anzi di più, il paradigma del capolavoro, il film che non nasce per essere tale a tavolino e strombazzato come tale, che probabilmente ambisce a essere un ottimo film d’azione e che invece innesca quell’alchimia che lo porta a essere epocale. Certo, i nomi di Kurosawa e Eddie Bunker son una garanzia.
E’ veramente difficile trovare un film che regga così bene e con tanta tensione dall’inizio alla fine, fino a un finale meraviglioso, e che contemporaneamente delinei così bene i suoi indimenticabili personaggi. Le interpretazioni sono magnifiche.

Unico neo, a volerlo andare a cercare, sono alcuni momenti della colonna sonora di Alan Howarth (già coautore con Carpenter dello score di 1997: Fuga da New York) che nelle scene più concitate infila tutti gli stereotipi action/musicali degli anni '80, fra slappate di basso e svisate a raffica. In altri momenti però il sound è molto efficace.

Credo sia pure l’esordio di Danny Trejo, ingaggiato come trainer per la performance pugilistica di Eric Roberts e poi scritturato come avversario dello stesso.

Mi è piaciuto molto anche a me, prima lo avevo in vhs della “Multivision”, poi ho acquistato l’edizione della “Explosion”, che ha la copertina come quella della “MGM”, ma le caratteristiche linguistiche sono quelle della prima edizione a cui faceva riferimento Giorgio, per cui a questo punto io la versione della “MGM” non l’ho mai vista in giro… comunque ritornando al film è veramente un gran film, teso e che ti tiene in tensione fino alla fine, inutile dire che, per chi non lo avesse ancora visto è da recuperare assolutamente!!! :slight_smile:

//youtu.be/1UPPrP9yZ1M

E pure il film di Konchalovskij si becca un’edizione br, ricca di extra. Vedi www.dvdbeaver.com/film4/blu-ray_reviews_59/runaway_train_blu-ray.htm . Certo che quelli della Arrow si dan da fare…

Rivisto dal blu ray Arrow.

Per me continua ad essere un vero capolavoro e cresce ad ogni visione. La sensazione di freddo, lerciume e disperazione è costante per tutto il film e il finale è davvero magnifico.

Concordo con Cosmodrome su alcuni momenti della colonna sonora che non funzionano al 100% (ma altri, appunto, sono perfetti).

Il blu ray Arrow contiene circa 75 minuti di interviste, le ho viste tutte, molto interessanti.

Straconsigliato a tutti

Queste battute da sole portano in vetta un film gia’ bellissimo! :slight_smile:

Ciao!
C.

Forse il miglior voight di sempre, per un film cattivo che spacca di brutto. E per l’appunto girato davvero con poco. Tutta la sequenza della fuga dal carcere ė spettacolare e ben fatta e ti fa venire freddo solo a guardarla. E sono comunque molto belli anche il confronto e le aspettative tra voight e Roberts sul treno, da quando salgono alle battute finali.