Seven aka Se7en - David Fincher, 1995

David Fincher ha il grande merito di unire l’industria del cinema tipicamente hollywoodiana con un messaggio artistico più ‘alto’ e ricercato. Seven (conosciuto graficamente anche come Se7en) non è esente da questo dettaglio, la sceneggiatura è solida ed è un classico thriller con una grande atmosfera noir, notevole tra l’altro la prima parte con una pioggia pesante e fitta e la seconda più arida e desertica. Attori protagonisti ottimi e ben delineati nelle loro diversità a cui si aggiungerà un Kevin Spacey nei panni del serial killer John Doe, una sorta di anti-eroe nero dalle idee distruttive e nichiliste.

A memoria non ricordo un thriller così funzionale e di ampio respiro dedicato al grande pubblico, Zodiac a parte che guarda caso porta sempre la firma di Fincher.

Il DVD Cecchi Gori è ormai vecchiotto, passabile come qualità. Esiste una versione blu ray ma dai commenti su Amazon mi sembra una edizione da evitare.

Un gran bel thriller che a distanza di venti anni si guarda ancora con piacere avendo mantenuto intatta la sua forza. Diversi spunti originali, alcuni invece già visti (la coppia di detective, uno giovane e iperattivo, uno prossimo alla pensione) per un film che ti tiene incollato fino alla fine, fine che a modo suo ti lascia un pò di amaro in bocca perché “vince” il cattivo. Morgan freeman ha dimostrato più volte di essere a suo agio in questi panni, è un ruolo tagliato alla perfezione per lui.

Bello, per ammissione del regista e di Pitt un omaggio agli horror anni 70 con Vincent Price della serie del dr Phibes. Finale cattivissimo, Spacey in una delle sue interpretazioni più carismatiche.

Bellissimo, visto più e più volte. Uno di quei film che non riesco ad abbandonare in nessun caso, una volta trovato casualmente in onda in tv.

Il tossico legato al letto per un anno è realmente agghiacciante.

Cazzo, è vero. Con alcune parti sue conservate sotto spirito… brrr. Il DVD in questa scena mostra dettagli assenti dalla versione cinematografica italiana.

Tossico (ma non solo lui) che dà l’idea di quanto tempo avesse dedicato l’assassino al suo “piano”, un percorso lucido e folle che avrebbe poi avuto bisogno del peccato finale di pitt (una prova ulteriore della follia sono le centinaia di quaderni trovati nel suo appartamento pieni di appunti ed altro)

Visto all’epoca in un cinemino dalle parti di Domodossola, fu un bel pugno nello stomaco e da allora non abbandonai più Fincher. Io ho l’edizione limitata della New Line R1, ottima e sempre valida.

film che mi sono promesso di riguardare almeno una volta all’anno, quest’anno credo di aver fatto quindi la ventesima visione :smiley:

info di servizio per chi è interessato: alla larga dal BD italiano CG che stranamente ha utilizzato un master casereccio preso da una copia italiana (quando invece di solito i suoi BD sono dei port delle edizioni d’oltreoceano), consiglio invece il meraviglioso BD New Line uscito in USA in digipack…

http://www.caps-a-holic.com/hd_vergleiche/multi_comparison.php?disc1=4686&disc2=4693&cap1=43592&cap2=43660&art=full&image=5&hd_multiID=1915&action=1&lossless=#vergleich

altra curiosità: guardate questo ingrandimento e ditemi se notate qualcosa di strano… :-p

http://www.caps-a-holic.com/hd_vergleiche/multi_comparison.php?art=magnify&x=273&y=380&action=1&image=9&hd_multiID=1915&cap1=43595&cap2=43664&disc1=4686&disc2=4693&lossless=#vergleich

In realtà la stranezza è spiegata sotto l’ingrandimento stesso… :smiley:

Grande thriller, uno dei miei preferiti di fincher, che adoro. Pieno di scene veramente disturbanti, vado matto per tutta quella pioggia! Non so per quale motivo, ma nonostante sia pieno di scene e immagini forti, la scena che mi fa veramente gelare il sangue è

quando spacey è nel commissariato e urla: “DETECTIIIIIIIIIIVE!”

Cristo santo!

Hai ragione, concordo: la prima volta che ho visto il film mi è venuto un colpo, perché a quel punto lì pensavo “Oh mioddio questo mo chissà che cazzo gli combina”… e invece si lascia prendere calmo come un vitellino, salvo poi ecc.ecc.

Scena che per certi versi ricorda il coevo (e con lo stesso protagonista) i soliti sospetti, dove infinocchia i poliziotti fino al colpo di scena finale, qui la sua fuga dopo aver rivelato la propria identità, là il compimento del suo piano

purtroppo me la sono presa senza leggerli… non sembra nemmeno un bluray, mah
il film lo avevo visto solo una volta al cinema 20 anni fa e quindi non ricordavo nulla, veramente bellissimo, soprattutto il finale

Il br CG ce l’ho anch’io, e pur non essendo eccelso è sicuramente meglio del dvd. In quanto alla situazione “integralità” sul mercato italiano, il film di Fincher in sala e vhs era tagliuzzato in due punti: il (presunto…) cadavere che si rianima (manca una ripresa dall’alto, e un primo piano del volto scarnificato), e il finale, con UN solo colpo sparato anzichè 6. Dettagli, ma che sono stati finalmente reintegrati per il dvd e il br. A proposito, rece di br esteri su www.dvdbeaver.com/film2/DVDReviews44/se7en_blu-ray.htm