Shin Ultraman (Hideaki Anno, Shinji Higuchi, 2022)

Dopo Nuovo Godzilla, arriva Nuovo Ultraman - dietro al restyling lo stesso ultrateam Higuchi Shinji e Hideaki “Mr. Evangelion” Anno

approccio tanto più strambo rispetto a quello revisionista/moderno del film sul caro mostrone Toho, direi marcatamente camp in più parti e d’altro canto qui tutto gira attorno all’iconico umanoide in calzamaglia d’argento coi fanali abbaglianti in faccia (il design è ovviamente molto fedele e modellato sull’ UrutoraMan 80s un po’ più new wave)

giustamente ultraignorante quando i kaiju (qui assai si vede l’apporto di Hideaki Anno)
si sfondano di mazzate in mezzo ai grattacieli giapponesi, tanta CGI plastica di buona fattura che non fa rimpiangere le care vecchie tute in latex

MA forse più di tutto trovo particolarmente gustosa/inaspettata una sottotraccia di umorismo gigione di chiara matrice “hentai” sui vari “gigantismi” dei personaggi
(in particolare dell’eroina del film che, divenuta ULTRA OL, si vede sbirciare sotto la gonna da orde di youtuber onanisti che poi si sbizzariscono in caption ultraporche, oltra ad altri cenni a odori e feticismi tipicamente di orgine etchi )

Ultrapromosso, dai

4 Mi Piace