Tenebre (D. Argento, 1982)

Bluray-DVD
https://amzn.to/3lCsmOs

Dal sito della DeAgostini

http://www.deagostiniedicola.it/frontend/content.asp?artID=754&prodID=76

[i]…Recentemente Tenebre è passato in TV, sulle reti Mediaset, ma è stato mutilato di alcune scene (una in particolare con un’attrice “speciale” come protagonista) suscitando la curiosità dello stesso Argento.

In un’intervista all’emittente di Roma T9 il regista ha detto: “Veronica Lario, attrice di grande sensibilità, recitò nel mio film Tenebre ma la scena in cui le viene tagliata una mano e urla sanguinante è stata tolta quando il film è stato trasmesso dalle reti Mediaset. Questa censura non mi ha infastidito ma mi ha fatto sorridere. Fortunatamente ora ci sono i dvd che contengono film in versione integrale”.

Questa vicenda ha spinto qualcuno a sospettare di “censura politica”, visto che Veronica Lario è la moglie del Presidente del Consiglio, nonché vertice della piramide di Mediaset, Silvio Berlusconi. In realtà probabilmente non si è trattato di un “conflitto di interessi dell’orrore”, bensì di un taglio imposto ad una sequenza decisamente “splatter”, roba che, per dirla in tutta franchezza, non ha mai trovato spazio sulle nostre reti televisive, nemmeno a notte fonda.[/i]

…io ho i miei dubbi, hanno trasmesso di peggio in tv.
:slight_smile:

Auff… ancora ‘sta storia della censura berlusconiana? E’ una leggenda metropolitana, montata ad arte da qualche fesso che vota Rifondazione ( e mo’ non cominciate ad offendervi, che non voglio dare automaticamente del fesso a chi vota comunista com’è suo sacrosanto diritto:-p ). Il film di tagli censori ne ha tanti altri, e la cosa non deve sorprendere dal momento che è vietato ai minori di 18 anni.

Fatto curioso che questa versione censurata sia l’unica che non abbia mai visto. Posseggo la versione TV mediaset e la contiene (seppur leggermente accorciata), pure quella DVD Medusa, intera, e anche la vecchia VHS Mondadori Video Ricordi (1989) ce l’ha intera… ma allora dove sta questa benedetta censura?

Nella versione Medusa se non sbaglio. Io ho la versione presa da una vecchia vhs e contiene la scena. Comunque Dario Argento ha elogiato tantissimo Veronica Lario nella parte che ha avuto in quel film ma non mi sembra che abbia fatto chissà che cosa. L’ha censurata il marito?? Ha fatto bene, non credo che faccia piacere a nessuno vedere la propria moglie perdere una mano.

a parte che le viene tagliato tutto l’avambraccio e poi dai…ma stiamo scherzando??un pò di libertà all’autore.un minimo di licenza poetica…se si fosse spostato con la fenech avrebbe ritirato tutte le commedie sexy?

comunque la questione è vecchia di anni e sono d’accordo con Tuchulcha

La versione Medusa in DVD è completa di tale scena.

La versione della Medusa comunque e’ FILM PER TUTTI.Altri film Medusa VM18 sono rimasti tali e quali senza subire tagli.non e’ sempre cosi’ scontato.

La Medusa sulle sue cover può scrivere quel che vuole: non sono certo loro a decidere quale divieto imporre. Di fatto Tenebre è tuttora vietato ai minori di 18 anni, e ne fa fede il visto censura ministeriale. La versione televisiva è vietata ai 14, grazie ad una serie di tagli che l’hanno alleggerita delle sequenze più gore. Non date retta in automatico a quel che viene riportato sui DVD, che spesso mentono clamorosamente: ad esempio le edizioni No Shame degli horror di Lucio Fulci vengono etichettate con un blando vm. 14, quando in realtà la commissione censura ha imposto un divieto ai minori di 18 anni. Sono accorgimenti pensati ad arte per vendere più copie (in caso contrario i minori non piotrebbero acquistare detti titoli), i film vm. 18 alla tele passano sempre cut, salvo rarissime eccezioni (ad esempio Zombi, che su Odeon nella seconda metà degli anni 80 passò uncensored, mentre su Mediaset passa cut essendo appunto un vm.14).

La versione Mediaset è massacrata, altro che “leggermente accorciata”. La VHS Mondadori era integra; invece nel DVD Medusa mi dicono fosse scorciata la scena con l’accoltellamento di Eva Robbins.

Comunque, si equivoca molto sulle parole di Argento. Se intende dire che dal master Mediaset l’omicidio della Lario è assente, si sbaglia; c’è sempre (io vidi la prima TV su Italia 1 negli anni 80, figuratevi), ma viene drasticamente sforbiciato in tutti i dettagli gore. Risulta quindi assai meno raccapricciante di come appariva in sala; ma ribadisco che anche altre scene del film hanno subìto analoga sorte.

Tenebre è stato derubricato ai 14 anni dopo i tagli per il passaggio in tv.
Peccato che la vhs Mondadori abbia un errore di mascherinatura nelle prime sequenze girate negli Stati Uniti, che risultano indebitamente fullscreen.

Comunque il braccio tagliato in TV passa. Mancano un po’ di dettagli splatter.

La vhs CHV è fullscreen e uncut
La vhs Mondadori uncut con l’errore segnalato da Andrea dovuto alla mancanza del mascherino)
I passaggi tv tutti cut (compresi quelli sul sat)
Il dvd è cut

Morale della favola: ancora non esiste un’edizione uncut e nel formato giusto!! Che vergogna… :smiley: :smiley:

Non lo rivedo da anni e anni, però, secondo me, il DVD edito dall’AB - con traccia italiana - è nel formato corretto ed è integrale.

Penso che Giovannino si riferisse alle edizioni pubblicate in Italia.

Il nostro Giovannino è la reincarnazione del piccolo Hans :smiley:

Perché, ha paura dei cavalli? :confused:

No, ma vede tagli, cesoie e forbici ovunque… :smiley:

Johnnyb, si scherza, non te la prendere, sai quanto ti stimo!

Perché, il piccolo Hans vedeva tagli e forbici? Sicuro?

Andrea, è una libera interpretazione (o associazione? :smiley: ), non stiamo discutendo nell’ambito dell’ortodossia! :smiley: Erano scherzosi ragionamenti, basati sull’analogia (chiamiamola così…) tra la castrazione e l’ossessione per i tagli, le forbici, ecc.

A proposito di ortodossia e di autoprocalmatisi esperti ed esegeti della teoria freudiana, c’è un cialtrone che aspetto al varco in qualche dibatitto pubblico per chiedere conto e ragione di certe affermazioni. Ho qui, in un cassetto (non quello famigerato), la fotocopia di alcune frasi pubblicate anni fa su una rivista. Bisogna solo sapere aspettare… :smiley: :smiley: :smiley:

>Andrea, è una libera interpretazione (o associazione? ), non stiamo discutendo nell’ambito dell’ortodossia! Erano scherzosi ragionamenti, basati sull’analogia (chiamiamola così…) tra la castrazione e l’ossessione per i tagli, le forbici, ecc.

Ammettilo, hai sbagliato citazione… :smiley:
Semmai era più opportuno citare l’uomo dei topi…