Terrore dallo spazio profondo (Philip Kaufman, 1978)

Terrore dallo spazio profondo (Invasion of the Body Snatchers)
Fantascienza, USA, 1978
Regia di Philip Kaufman

Il film è il remake de L’invasione degli ultracorpi del 1956, un grande classico della fantascienza.
Quando lo vidi per la prima volta mi impressionò molto positivamente. In effetti è ben realizzato e vanta un ottimo cast; poi è un thriller fantascientifico con venature horror, genere che apprezzo molto. Ora, alla terza visione, non mi fa più un grande effetto, ma rimane un buon film, con un gran finale. In una scena si può ammirare un “virtuosismo oculare” di Brooke Adams.
Da notare la presenza nel cast di Leonard Nimoy (Spock di Star Trek) e di Don Siegel (noto regista).

Il DVD MGM è purtroppo solo sufficiente. Contrariamente a quanto indicato in fascetta, il video è letterbox e ciò lo penalizza nella visione su TV 16/9. Per il resto i parametri di valutazione sono sufficienti, con qualche problema nelle scene buie.
Audio sufficiente.

Se non erro il suddetto dvd non ha neppure i sottotitoli in italiano… e purtroppo me ne accorsi solo dopo averlo acquistato :frowning:

Tranne rari casi, detesto i remake. Questo e a mio avviso un remake totalmente inutile, l'originale e perfetto e il tentativo e` andato male.

Vabbè, tutti i remake sono inutili. Secondo me questo era ben fatto; certo non un capolavoro come l’originale, ma ricordo che una certa tensione l’aveva (ma ti parlo di visioni risalenti all’infanzia, quando mi spaventavo più facilmente).

si anche secondo me non è malvagio anche se non al livello dell’originale: particolarmente inquietante la posa e l’urlo con cui gli alieni identificano gli umani.

Idea ripresa anche nel remake di Abel Ferrara, se non ricordo male.

Ricordi bene, anche perchè il film di Ferrara è un seguito più che un remake.

Comunque il film in questione è un buon remake. Credo che un appassionato dei generi horror-fantascienza che lo visionasse senza aver visto prima l’originale, ne rimarrebbe impressionato positivamente.

Ciao!

Per me questo remake non e’ inferiore all’originale, chiaramente e’ differente, ma non e’ un difetto. I colpi di scena mi sono sembrati ben studiati, l’idea di ambientare la vicenda in una metropoli è forse piu’ efficace del villaggio rurale dell’originale (non so -purtroppo- dove fosse ambientato il racconto originale), visivamente e’ molto bello (soprattutto nelle scene notturne) e un paio di episodi mi hanno messo i brividi. Mi ha fatto sorridere (di complicita’) l’idea di rigirare (da un altro punto di vista) quello che doveva essere il finale originale del primo film.

Ciao!
C.

1 Mi Piace