The Blues Brothers - John Landis, 1980

http://www.imdb.com/title/tt0080455/
http://www.cinematografo.it/pls/cinematografo/consultazione.redirect?sch=14162

Film per me fondamentale, e seminale per una certa generazione che negli anni 80 venne presa per mano da Jake e Elwood e iniziata alla magia del Blues, del Soul, del R’n’B (quello vero, non la merda attuale di Beyonce & co.). Visto e rivisto, ho consumato la cassatta e il vinile a furia d’ascoltare la OST. A quanto pare riesce al cinema per il trentennale della scomparsa di John Belushi, e nientemeno che l’Osservatore Romano ne ha tessuto le lodi:

Pope’s newspaper sings praises of The Blues Brothers

L’Osservatore Romano says riotous comedy about adventures of a convicted armed robber and his brother is a ‘modern classic’

http://www.guardian.co.uk/world/2012/jun/20/popes-newspaper-praises-blues-brothers

Si saranno persi la scena con la pinguina… :smiley:

No a parte questo il film l’ho visto almeno 40 volte, è un vero capolavoro per me. Anche solo la sequenza con Belushi che accampa scuse assurde con la sua ex fidanzata nella fogna vale il prezzo del biglietto, o del dvd/bluray.

Una Carrie Fisher (Principessa Leyla) cazzutissima.

Pensa che ho li` il doppio dvd da tipo 10 anni, ma non ho ancora avuto il coraggio di vedere il seguito.

Non farlo allora… ti risparmi un’incazzatura feroce, è un film davvero irritante…

Io li odio, i nazisti dell’Illinois!:gratold

Rivisto in sala qualche giorno fa. Immenso, ridevo come la prima volta e la commozione di potermelo finalmente gustare su grande schermo era indescrivibile… adoro queste iniziative, Martedì torna in sala pure Reservoir Dogs di Tarantino. Negli anni 80 'sti revivals erano la norma, gira e rigira i classici attirano sempre il pubblico.

Anch’io l’ho rivisto giovedi’ scorso, per l’ennesima volta ma e’ stata la prima sul grande schermo.
Mi chiedevo se avrebbero proiettato la versione originale da sala o la “extended” del dvd con le scene aggiunte, ed e’ stata scelta (giustamente) la prima versione, con giusto l’aggiunta di alcune didascalie in italiano nelle scene in cui compaiono scritte in inglese (tipo il cartellone con “See you next wednesday”) che sinceramente non mi sembrava fossero presenti.

il film che (ovviamente) ho visto più volte in vita mia, stimabile tra le 40 e le 50 volte, ricordo l’orribile emozione di quando l’ho visto per la prima volta in lingua originale dopo essermi portato dall’inghilterra la vhs a metà anni 80

purtroppo mi sono perso il passaggio cinematografico, ma il blu ray la cui immagine è stata postata da rittenmayer è una roba nuova ripresa dal master restaurato per questo giro al cinema?

E quà saltiamo a piedi pari nella leggenda, un film al crocevia fra due decenni, sospeso tra l’anarchia selvaggia dei '70 e l’azione catastrofica dei blockbuster '80 ormai alle porte.

BB l’ho visto al cinema la prima volta, non in primissima visione perché non trovai nessuno che mi accompagnasse (sigh!), ma in una seconda uscita un paio di anni dopo. L’impatto fu micidiale, un mix esplosivo di musica fantastica e gag da commedia slapstick come non se ne sarebbero più visti. Ricordo le mpressioni dell’inseguimento in auto in “una galleria piena di negozi!”… ii centri commerciali in Italia erano ancora di là da venire :slight_smile: Da allora, tra tv, vhs e dvd, chi le conta più le visioni.

In questo film è tutto perfetto ma, tra una colonna sonora entrata nella storia o le performance pirotecniche degli interpreti, mi piace sottolineare i meriti di una sceneggiatura a orologeria. Uno script semplice e ferreo nel presentare i suoi personaggi, le motivazioni, il mood del racconto, gli obiettivi, per non parlare della struttura ad accumulo che vede i due fratelli tirarsi dietro un nugolo sempre più folto di nemici tra i più improbabili, fino alla svolta del

concertone risolutore, in cui i due rimediano i soldi necessari a salvare l’orfanotrofio

E da lì il gigantesco volano messo in moto nel secondo atto si scarica nel leggendario

catastrofico megainseguimento dei due alla volta di Chicago

L’ho già scritto che è un capolavoro?!

“Che genere di musica fate qui di solito?”
“Oh ne facciamo di tutt’e due i generi, il country e il western”

Sì, il master è quello ed è stato riproposto in sala per promuovere l’uscita del bluray. Come già avevano fatto con Frankenstein Junior e Ritorno al futuro. Domani, come dicevo, tocca a Le Iene.

m ipare di capire che anche in sala c’erano gli stessi buchi audio del blu-ray o sbaglio ?

Il cameo di Spielberg era il favore di ritorno di Landis, che aveva a sua volta fatto un comparsata nel “Blues brothers” di Spielberg, 1941 Allarme a Hollywood. Quella che sarebbe potuta essere una delle amicizie più fruttuose in ambito cinematografico si schiantò una notte di luglio del 1982, sul set Twilight zone:the movie.

Blues brothers 2000 non è male, non ha la magia del capostipite ma ha ottimi numeri musicali e un inizio laconico dove non si nasconde la morte di jake.

Boh non ho fatto caso a eventuali buchi audio nella copia proiettata in sala, sarà stata una manciata di secondi se c’erano… a dirla tutta, nel concerto del reverendo interpretato da Brown mi seccava ci fosse l’audio italiano quando recita il sermone, lo preferisco in lingua originale. In quali scene hai rilevato questi buchi?

spero di ricordarli tutti:

  • quando i fratelli Blues vengono fermati dalla polizia e controllano la patente, manca completamente la voce femminile metallica che dice “patente, attualmente sospesa, mandato in corso, arrestare guidatore, sequestrare vettura”

  • al termine della canzone Think la battuta “Capito?” è sostituita da quella originale “Think!”

  • quando i BB arrivano davanti all’ufficio e trovano chiuso, manca la battuta di Belushi “uhm, torno tra 5 minuti”

Alle altre due non c’ho fatto caso, ma questa la confermo: ho sempre trovato fastidiosissimo quel “Capito?” in italiano appiccicato li’ alla fine della canzone, e mi ha fatto piacere vedere che lo hanno rimosso.

E’ possibilissimo che manchi anche quella frase di Belushi (che in effetti non mi ricordo proprio) e idem per la voce femminile del computer.
Non e’ che forse erano state aggiunte dal doppiaggio italiano e ora si e’ deciso di rimuoverle?
A quanto ne so c’e’ almeno un’altra battuta di Belushi (“e’ partito un pistone!” “Poi torna?”) non presente nell’audio originale ed inserita arbitrariamente dagli adattatori italiani (e tuttora presente).

Che io ricordi sì, in originale lo scmods della polizia (in italiano il cepics) non aveva voce, che sarà stata aggiunta per evitare le didascalie sul testo computerizzato.

Confermo tutti i buchi, ma pure ogni tanto qualche battuta qua e là era smozzicata…

Comunque emozione indescrivibile vederlo sul megaschermo, con le canzoni a palla! Ballavo come no scemo!! Stand by your man e il tema di rawhide l’ho cantate a squarciagola! Che ficata!! Ma pure quell’altre (che potenza assurda Think!!! Mammamia!!!). Uno dei miei cult di sempre, il classico film PERFETTO! Di quelli che più vedi e più vuoi rivedere!! Dio che bello, spero che lo facciano più spesso di ripassare sti classici!

“Come sarai buffo quando cercherai di sgranocchiare una pannocchia senza i denti!”

Esatto, anche dove Belushi dice “torno fra 5 minuti” è una battuta aggiunta dal doppiaggio italiano per evitare di dover mettere il sottotitolo che traducesse il foglietto con “back in 5 minutes”. Hanno fatto bene a toglierlo, per me

per me no, fa più schifo l’ennesima didascalia

Sì ok, ma quello che fa schifo a te o a me non fotte niente a nessuno, tranne a te e a me. Qui si parla di una cosa filologicamente corretta, cioé togliere una battuta INVENTATA dal doppiaggio italiano. Sulle edizioni dvd/bluray sei sempre lì a guardare il capello e a spaccarlo in 400 parti per ogni minima puttanata, qua invece accetti una cosa del genere? Strano…

vabbè ma stare a dibattere su un aspetto simile in un film del genere mi pare un pò da nazisti dell’illinois eh!

il doppiaggio di per sè è un’operazione arbitraria pure se a dirigerlo sta l’ambasciatore italiano a washington, le tecniche per tradurre e far capire a un altro mondo il film anche, o si accetta tutto così com’è oppure legittimamente si guarda un film come è stato concepito in origine al 100% lingua compresa e amen

pure lo scambio di battute “madre” di tutto il film (“sono 105 miglia per chicago, abbiamo il serbatoio pieno, etc.”) è tradotto in modo che trovo molto discutibile pur non essendo io particolarmente introdotto nella lingua inglese, poi quando jake in lingua originale risponde con “Hit it!” e in italiano è tradotto un pò banalmente con “Vai!” non è questione di battute introdotte o sovraimpressioni ma suona in maniera abbastanza mortificante e in italiano quello scambio perde quasi tutta la magia

però è così aò