The Dreamers - I Sognatori [Bernardo Bertolucci, 2003]

Credevo che del penultimo film di Bertolucci fosse già presente un topic ma provvediamo subito. Da qualche parte ho letto che il film vuole raccontare il '68 a chi non lo ha vissuto ma onestamente (e credo che molti sarebbero d’accordo) di quell’epoca e dei movimenti ideologici che lo hanno scatenato si parla davvero poco. Poi se l’intenzione di Bertolucci era di raccontare la libertà sessuale ed un certo tipo di società borghese allora le cose sono decisamente differenti.

Comunque, Matthew (Michael Pitt) incontra Isabelle (Eva Green) e Theo (Louis Garrel) a Parigi durante una contestazione studentesca. Matthew è un ragazzo americano in Francia per studiare, Isa e Theo sono figli di un poeta e vivono in un contesto ‘libero’ tanto che il loro rapporto ha raggiunto un livello di complicità che sfocia nel morboso, specialmente negli occhi di Matthew che era completamente all’oscuro di questo. La pellicola è piena zeppa di citazioni cinematografiche, i ragazzi sono appassionati di cinema e tra gli altri vengono menzionati Chaplin, Bergman, Shock Corridor e, soprattutto, Godard e la nouvelle vague che in quei anni erano nel pieno della sua espressione artistica. Tutto sommato non è pretestuoso come ci si può aspettare ed il ritmo narrativo è dinamico, veloce e non conosce tempi morti.

Attori bravi e convincenti, inutile nascondere che la forza del film si basa anche su Eva Green, qui esordiente e bellissima e NUDISSIMA. Tette esagerate!
Visto nel doppiaggio originale, in italiano com’è?

Il DVD italiano ormai vecchiotto ha una qualità più che dignitosa.

L’ho trovato non particolarmente riuscito; a distanza di qualche anno dalla visione ricordo solo le nudità di Eva Green, davvero notevoli.

Potenzialmente il rapporto a tre poteva essere interessante, soprattutto per il lato incestuoso della cosa, ma alla lunga la storia mi ha stancato. Boh.