The road to guantanamo

Il film, di taglio documentaristico, lascia con l’amarezza in bocca.
Gli americani per chi non li odiasse già abbastanza, appaiono in questo film come degli emeriti falliti arroganti senza la benchè minima cognizione di causa sul perchè fanno quello che fanno.
Ma poi ci si chiede, perchè?
Bello, molto bello ed educativo.

Lo devo recuperare a breve.

Te lo consiglio vivamente, anche perchè, come se vi fossero dei dubbi, le donne in posti di poetre sono veramente delle troie malvage.
Poi gli attacchi notturni, tutto insomma, ti porta veramente in una dimensione più reale della guerra, non quell’interpretazione sempliciotta per gente a pranzo che ne danno i vari telegiornali.

Vado leggermente ot, ma neanche troppo, qualche anno fa per sensibilizzare contro la crudeltà della prigioni di Gantanamo, abbiamo costruito una gabbia tipo quelle usate realmente, abbiamo vestito dei volontari con le tute, li abbiamo bendati e li abbiamo sistemati in ginocchio, con le mani legate, nella gabbia. Il fatto è che la gabbia l’abbiamo messa sul piazzale della chiesa…