Tinto Brass in edicola

uscito in edicola il primo dvd di una serie di 10

http://www.panorama.it/spettacoli/cddvdvhs/index.html

Magari facessero anche COL CUORE IN GOLA…capolavoro assoluto…il miglior Tinto Brass.

Qualcuno sa quali sono le prossime uscite dopo Così fan tutte e Monella? E se le edizioni in edicola corrispondono a quelle in vendita in negozio? Io ho le vecchie VHS uscite sempre in edicola anni fa. Da queste prime uscite sembra che stiano rifacendo uscire gli stessi film. Comunque, dovessero uscire i film anni 60/70 vale la pena. Dagli 80 in poi dipende dai titoli. Alcuni buoni, altri meno. Anche se poi, alla fin fine, dai 90 Brass gira sempre lo stesso film. Il vero atto di coraggio sarebbe il ritorno al genere anni 70. O addirittura ad un film non erotico. Gli ultimi son tutti paraporno da masturbazione (niente da eccepire, masturbazione coi fiocchi). Ma quanto sono lontani tempi di La vacanza con Franco Nero e Vanessa Redgrave. Eh… allora c’erano gli attori. Adesso Tinto si accontenta di raccogliere culi per strada…

Le edizione saranno al 99% le stesse che trovi in giro nei negozi; sicuramente miranda e la chiave saranno le versione cut superchiavica…
Dei suoi film anni '60/'70 in edizione dvd esiste poco e niente e anche se facessero uscire “io caligola” ne starei ben alla larga…

Grazie Fantomas. Effettivamente fiutavo l’inciuco. Son sempre le stesse edizioni che giravano, già edite in VHS edicola e ora riedite in DVD, laddove i film recenti (paradossalmente più porno ma in modo gratuito e godereccio) sono uncut, mentre quelli meno recenti (cioè i veri film di Tinto Brass) sono cut, ancorchè meno spinti ma più disturbanti sotto il profilo socio-politico. Che per Panorama è un tasto fastidioso…

Io Caligola è già uscito, non capisco perché starne alla larga. A meno che non si parli di Caligola, che però è praticamente un altro film.

Perchè è una versione cut e neanche di alta qualità, anche se come tu ben sai per caligola è molto difficile stabilire cosa sia realmente uncut e cosa sia cut, neanche Brass stesso se lo ricorderà ormai +!
Molto meglio procurarsi la versione di 156 min a 2 dischi con il documentarione, che tra l’altro mi passasti proprio tu un pò i tempo fa…

D’accordo, a la versione che tu dici e quella uncut Penthouse di Caligola. Io, Caligola è un film diverso, con diverso montaggio e diversa colonna sonora. In +, rispetto al Caligola normale, ha scene che furono tagliate da Guccione/Baragli, per cui dal punto di vista filologico e fondamentale. Figurati che ho appena comprato la VHS de L’Espresso:

http://cgi.ebay.co.uk/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=6417312573

Io sto nella situazione inversa. Ho da tempo immemore la VHS l’Espresso di Io, Caligola mentre a breve -grazie a qualcuno che legge- avrò l’altra versione (Caligola). Poi farò il confronto. Comunque, sono d’accordo che, data la diversità, si debbano avere, filologicamente, entrambe.

In cosa differiscono la vhs dell’espresso e il dvd italiano?

Ma a parte l’imminente uscita in digitale del capolavoro snack bar Budapest x no shame usa, nessun altro vecchio titolo (col cuore in gola, yankee, nero su bianco, drop-out etc. etc.) è stato annunciato da qualche etichetta nostrana?

Sarebbe anche ora!

A dire il vero non lo so, l’acquisto l’ho fatto per un mio amico americano che gestisce questo sito (a mio avviso il + completo su Tinto):

http://www.geocities.com/busterktn/tinto1.html

lui non m’ha ancora detto in cosa differirebbe, sto attendendo una risposta. :confused:

Ottimo e unico sito dedicato a Brass, curato da persone competenti, peccato sia quasi esclusivamente in inglese.
Il sito “ufficiale” è di una tristezza infinita, curato da gente che di Brass ne sa poco e niente.
Per intenderci sono quelli che hanno curato il “calendario fermo posta” Ma se chiedi loro info su nerosubianco ti rispondono “nerosuche” Sicuro sia un film i Brass???"…

Un buon motivo per impararlo! :slight_smile:

Qualcuno ha preso snack bar Budapest in uscita questa settimana con panorama? Se si, di che edizione si tratta?

Se facessero “Nerosubianco”… a me “Monella” non è piaciuto!

Io l’ho preso. Zero extra, DVD5, niente sottotitoli. Ma il film mi pare ci sia tutto. Il trasferimento non è perfetto, ma mi basta (per ora).

Confermo, l’ho preso anch’io. Ma quando usciranno i veri film del Maestro Tinto Brass? Col cuore in gola, Nerosubianco, Drop out, La vacanza…
Monella è brutto, perchè ce n’è uno degli ultimi bello? Forse si salva L’uomo che guarda… Qualcosina di Trasgredire. Paprika impresentabile (ok c’è la scena cult con Nina Soldano, ma la Caprioglio, che orrore interpretativo), Fermo posta fumettistico, Fallo è un porno NON camuffato, Monamour non penso sarà meglio. Senso 45 un fallimento (con quale credibilità Garko e pure la prugna secca Galiena!?). Anche quelli degli anni 80… Da rivalutare potrebbe essere Capriccio, con una Dellera ancora naif, Snar bar è l’unico che tenta senza convinzione qualcosa di diverso (ma la Baracchi ex miss Itallia che allora stava con Carmelo Bene non è proprio un’attrice). La chiave è sopravvalutato come storia, però bisogna dire che la Sandrelli almeno recita e la fotografia veneziana è bellissima. La Grandi in Miranda invece non è all’altezza. La sensazione è che dopo gli anni 70 (con capolavori corali: sceneggiatura, attori, scenografie, come Salon Kitty e gli spezzoni di Caligola) a Tinto siano mancati anzitutto gli attori. O forse sono mancati al cinema italiano. O forse non li ha più voluti lui concentrandosi sui culi. Va bene, il culo e il sesso possono essere una metafora, ma questa metafora dura ormai da vent’anni… Tinto, risvegliati e fai un film!

Non concordo su nulla.

W la libertà di pensiero. Forse ho esagerato, è che da Brass uno si aspetta sempre il massimo…