Top gun: Maverick (Joseph Kosinski, 2020)

https://www.imdb.com/title/tt1745960

Può sembrare strano che proprio il sottoscritto, da sempre convinto detrattore del film di Scott del 1986, apra un thread su questo atteso(?) sequel. Che arriverà nelle sale fra appena quasi 2 anni. Però. Però però però…il cast è sinceramente interessante e appetibile. Oltre ovviamente a Tom “King of box office” Cruise, e a un redivivo (e si spera dimagrito…) Val Kilmer, ci sono altri bei nomi coinvolti. Ovverosia Jennifer Connelly, Jon Hamm, Miles Teller (che sarà il figlio del defunto compare di Maverick, Goose!), e soprattutto il sempre affidabilissimo Ed Harris. Dettagli della trama ancora non si sanno. Quindi, restiamo in attesa: se non sarà un altro becero spottone di propaganda per l’aviazione yankee, sono ben disposto a dargli una chance.

…va anche detto che se non sarà “un altro becero spottone di propaganda per l’aviazione yankee” un buon 50% della ragione sociale del film andrà a farsi friggere. Per carità, non è detto che poi non sarà effettivamente così, non sono più gli anni '80, però magari rimanere delusi perché invece Top Gun: Maverick pencolerà arditamente sul bandierone dello zio Sam sarebbe come stigmatizzare un film di Brass perché mostra le donne col pelo.

Sono, anzi siamo, cresciuti un pò tutti coi film delle produzioni Bruckeheimer. Quindi un tot di propaganda yankee UND sventolio di bandiere stars & stripes sono ben disposto a digerirli. È quando si supera un certo livello, e si dimentica il rispetto per l’umana intelligenza, che mi girano i maroni. E a quel punto non ci sto. Mi auguro appunto che Cruise, da totale “uomo di cinema” quale ormai è, non valichi la suddetta soglia…

Merita già solo per quella gran bella donna che è jennifer connelly… Che, immagino, possa essere una istruttrice sulla falsariga della mcgillis nel 1985.

Eh, che vuoi, una milf fa sempre la sua figura. Se poi è anche una brava attrice, come la Connelly, meglio ancora. Cerchiamo comunque di ricordare che all’uscita del film il signor Cruise avrà 58 anni: mi chiedo se il suo personaggio sarà ancora pilota (improbabile, e spero non pretendano di farci deglutire una cazzatona simile), istruttore o ufficiale d’aviazione…

Visto ieri sera, purtroppo i miei orari non collimavano con la programmazione della sala IMAX.
Un gran bel film direi. Assolutamente in linea con le mie aspettative. Strizza l’occhio ai nostalgici anni ottanta riuscendo però ad attualizzarsi grazie alle moderne tecnologie computer graphic.
Cruise, manco a dirlo, assolutamente nel SUO ruolo; la splendida Connelly interpreta una McGillis seducente ma mai stucchevole.
John Hamm (il grande Don Draper per gli amanti di Mad Men) antipatico il giusto e camei ben misurati di Val Kilmer e Ed Harris.
Un film da “sala”, divertente, coinvolgente. Si fa pagare per quello che offre e oggi non è così scontato dirlo.
Promosso.

3 Mi Piace

Per quello che vale, i 3-4 pareri extra forum che ho raccolto sono tutti analoghi: entrati quantomeno scettici, usciti esaltati o quasi.
A sto punto me lo vo a vedè pur io, quasi quasi

3 Mi Piace

Visto in sala in UK due weekend fa. Sono uscito soddisfatto ed elettrizzato. Gran film , ignorante il giusto, con un Cruise davvero in forma (e complimenti), una gradevole Connelly (che i più attenti sentono menzionata anche nel primo capitolo in quanto trattasi della famosa Penny Benjamin la figlia dell’ Ammiraglio che gestisce un bar (!!!))e un bel cast di comprimari su cui sorprende il timido Pullman figlio di Bill, oltre a Teller , Hamm e a un commovente Kilmer , ora malato comandante della flotta del Pacifico e a Ed Harris. Piaciuta l’operazione nostalgia della prima parte, forse per ricatturare le vecchie generazioni e spiegare alle nuove di cosa si sta parlando. A me è piaciuto, poco importa che sia un americanata , che dipinga la supremazia della us navy uber alles e che il nemico sia ridotto a 8 batterie di SAM. La scena finale con un F14 Tomcat ancora funzionante rinvenuto nel campo nemico è dedicata a noi superstiti del primo capitolo.

1 Mi Piace

Quanto vorrei leggere un post di Tony Brando in questo topic :cry:

2 Mi Piace

Visto Domenica sera all’Imax Laser (by Barco), in due parole, perfetto e spacca. Perfetto perché omaggia i fan con tante piccole rivisitazioni toccanti, senza però scendere nello stucchevole. E spacca perché poi si leva in volo da solo senza bisogno di rimanere appollaiato sull’originale.

Tutto vero, telecamere Imax montate negli aerei e controllate dagli stessi attori, passaggi rasoterra che fanno sobbalzare i tetti, Ed Harris & Jon Hamm cazzutissimi, Val Kilmer che non può parlare (hanno usato un sw per ricreare la sua voce), Jennifer Connelly grandiosa (e ancora me la ricordo danzare nel film di Leone) e un cast di “comprimari” eccellente, su tutti Miles Teller e Glenn Powell (e Monica Barbaro!). Anche qui non sappiamo veramente chi sia il nemico, anche se l’unico altro paese al mondo dotato di F-14 è l’Iran, e comunque è l’unica aviazione che ancora li impiega, pur se rattoppati col fil di ferro.

E poi c’è tutto quest’universo assurdo, iperealista, dove non ci sono persone ma solo i protagonisti, dove tutti gli automezzi sono retrò, dove la logica viene sfidata ancora di più del normale, anche per un film del genere…e quindi non è che…

è tutto solo un sogno? Maverick muore logicamente portando l’aereo oltre Mac 10, vediamo l’aereo che si disintegra, a quella velocità (12348 km all’ora) non puoi sopravvivere e tutto il film è il suo sogno perfetto, in cui si riconcilia col figlio del partner e con Penny, torna a pilotare il suo amato Tomcat e tutto finisce bene. E ricorda un classico della letteratura americana, An Occurrence at Owl Creek Bridge di Ambrose Bierce,

Funereo, soprattutto per gli americani, il giovane Cruise nell’86 prometteva una futuro radioso pieno di Cocktail, e non il lento declino attuale. Assolutamente da vedere.

3 Mi Piace

Analisi curiosa, ma non disprezzabile. Il film in sé, comunque, mi è piaciuto molto. Al di là delle più rosee previsioni. E se il Cruise del 1986 era un pupazzetto imbarazzante, quello del 2022 è un “uomo di cinema” coi cosiddetti. Quadrati. Perciò, rispetto e gratitudine… :sunglasses::ok_hand:

5 Mi Piace

Zardoz! Ben tornato!

C.

1 Mi Piace

Absolutely Zardoz, era ora!

1 Mi Piace