Transformers 3 [Michael Bay 2011]

Regia : Michael Bay

Cast : Shia LaBeouf,Rosie Huntington-Whiteley,Josh Duhamel,John Turturro,Frances Mc Dormand,John Malkovich.

Optimus Prime e i suoi fedeli Autobot sono di nuovo in azione per combattere i pericolosi Decepticon, intenzionati a conquistare lo spazio tra Stati Uniti e Russia per vendicare l’ultima sconfitta subita. Ancora una volta, toccherà all’umano Sam Witwicky andare in aiuto dei suoi amici robot. Questi dovranno vedersela con un nuovo, temibile nemico: Shockwawe, tiranno di Cybertron, ha infatti conquistato il pianeta natale dei Transformers dopo la loro caduta” sulla Terra e non ha alcuna intenzione di fermarsi lì.

Appena rientrato dal cine dove ho visionato questo terzo capitolo della saga dei robottoni,ancora una volta Bay ci da quello che da lui ci si aspetta e stavolta con l’aggiunta di un ottimo e funzionale 3d.Il film è il classico mix di situazioni ironiche e mega combattimenti tra robot,il tutto sostenuto da una sceneggiatura abbastanza solida e che tira addirittura in ballo come prologo della storia lo sbarco dell’uomo sulla luna,raccontato per altro attraverso i primi 10 minuti della pellicola che sono assolutamente avvincenti.Un po meno avvincente è tutto il resto del film(tenere alto il ritmo per 156 minuti non è semplice)dove ovviamente la parte da gigante la fanno le scene di combattimento e il 3d.Menzione d’obbligo per il cast “di contorno” composto,oltre che dall’aficionados John Turturro,dai sempre ottimi Frances Mc Dormand,John Malkovich e Alan Tudyk (grandioso nella parte dell’involontariamente strafatto nell’ottimo Funeral Party di Frank Oz).

Anche in questo film le sequenze action sono montate in modo da essere incomprensibili non tenendo mai la stessa inquadratura per più di 2 secondi?

Quel difetto caro Giorgio l’avevo riscontrato parecchio nel secondo episodio,ricordo che non riuscivo a distinguere chi era il buono e chi il cattivo durante i combattimenti.In questo terzo episodio invece Bay si è migliorato,i combattimenti sono molto piu comprensibili visivamente grazie a cambi di inquadratura meno frequenti e all’uso del ralenty.

Meno male perché nel secondo capitolo (che ho visto in blu ray) non si capiva davvero nulla nelle scene dei combattimenti, anche con tutta la buona volontà possibile.
Il problema di Bay (uno dei tanti, a dire il vero) è che in quasi tutti i suoi film le scene action sono montate da cani.

Transformers:
IMHO il film vive dello scontro interno tra la visione amblin di Spielberg (il ragazzino e la sua macchina, la famiglia che protegge) e quella gradassa, propagandistica ed esagerata di Michael Bay (l’esercito, le automobili sportive, la ragazza super bella). Gli effetti della ILM sono straordinari, nel realizzare robot ultrarealistici batte la WETA. Mi è piaciuto.

Transformers: Revenge of the fallen
IMHO la magia amblin non c’è più, il film è totalmente in mano a Michael Bay. Più volgare, più esagerato nelle esplosioni, più frenetico (ma la narrazione è sempre solida, IMHO), arrogante (i robot spaccano mezzo mondo, senza rispetto per i monumenti più antichi) e spot per l’Esercito.

Transformers: Dark of the Moon
Per me l’episodio migliore dal punto di vista Bay. Esagerato in tutto, supera gli altri episodi, con finale catastrofico. La storia è risibile. FX della ILM impeccabili e iperrealisti. Un bombardamento visivo che uccide il cervello.

Transformers: Age of Extinction (2014) e Transformers: The Last Knight (2017):
Brutti questi due episodi, girati senza verve da Bay, IMHO col pilota automatico.