Una donna e una canaglia - La bonne année (Lelouch 1973)

Con Lino Ventura, Françoise Fabian, Charles Gérard, André Falcon, Mireille Mathieu

Secondo e ultimo incontro tra Lelouch e Ventura, che avevano già fatto L’avventura è l’avventura l’anno prima.

Vhs Domovideo e passaggio tv Rai.

Accidenti, speravo nell’annuncio dell’uscita del dvd. Invece niente. Un ottimo Lelouch con un Ventura immenso. Un film che merita.

No, purtroppo niente dvd italiano ancora.

Il film merita senz’altro, come dici tu: una bella storia, deo gratias ben lontana dagli eccessi formali della Novelle vague. Anzi, pensavo di trovare una classica storia d’amore tormentata, stile lui-lei-l’altro, e invece c’è l’organizzazione di una complessa rapina a una gioielleria, con tanto di travestimenti, prove di fuga eccetera.

Particina per Silvano Tranquilli, e cameo del grande Remy Julienne nel ruolo di un tassista che dà un mano a Ventura. Ecco, Ventura: è sempre bravo, ma qui è straordinario. Il doppiaggio in italiano è del solito Glauco Onorato.

La gioielleria del colpo si chiama Van Cleef, non ho capito se sia un omaggio all’attore o se davvero in Francia ci siano delle gioiellerie con quel nome. Così come non ho capito il motivo dell’alternanza tra b/n e colore nel film, a dirla tutta.

Ma come ti è venuto in mente un dubbio del genere: è palesemente un omaggio all’attore :smiley:

Per una volta lasciami fare il “Renato” del forum anche a me… :emot-eng1 :-p

https://it.wikipedia.org/wiki/Van_Cleef_%26_Arpels

Van Cleef & Arpels è una maison francese di alta gioielleria, orologi e profumi che è stata fondata nel 1896 da Alfred Van Cleef assieme allo zio e suocero Salomon Arpels.[1] Dal 1906 la Maison ha sede al numero 22 di Place Vendôme, a Parigi.

I gioielli prodotti dalla casa sono stati indossati da personaggi icone del mondo del lusso e dello stile come Farah Pahlavi,[2] Grace Kelly, Elizabeth Taylor e Eva Perón.[3]

Calma: prima qualcuno dovrebbe aprire un topic A mister steed: il coglione nato!, sennò non vale!

Grazie comunque, non conoscevo questa catena di gioiellerie. E a ben pensarci, perché avrei dovuto?

ps - ma te una ca77o di parola sul film non la dici mai in nessun caso eh, porcogggiuda porco :throwdong

Ecco la gioielleria dedicata al grande Lee :smiley:

Tutti esperti di gioielleria su GdR :smiley:

Il cameo di Remy Julienne:

Bel film. L’ho visto un paio di volte, l’ultima però almeno 10 anni fa.
Ricordo una Françoise Fabian da urlo, non so se proprio in questo film, comunque in quel periodo.
L’alternanza tra B/N e colore non era per i flashback? La parte principale del film è un flashback, cioè a colori. Il presente in B/N.

Ma Van Cleef non è un omaggio al protagonista de Il cielo può attendere di Lubitsch ?

:slight_smile:

Si pare anche a me che l’alternanza b&n è colore sia dovuto alla presenza di flash back. Spero proprio che prima o poi qualcuno si decida ad editare questo bellissimo film.

Silvano Tranquilli a Ventura: “ha visto Prima della rivoluzione di Bertolucci? No. E i pugni in tasca di Bellocchio? Nemmeno. Ma lei legge le critiche cinematografiche? No. E come sceglie i film da vedere? Come scelgo una donna, assumendomene i rischi”
Grandioso…

Si per me un grandissimo film. Peccato davvero che non esca il dvd da noi.