Vampires vs The Bronx (Osmany "Oz" Rodriguez, 2020)

Un manipolo di vampiri sceglie il Bronx come territorio ideale per ricreare il proprio regno ma dovrà vedersela con un gruppetto di ragazzini decisi a difendere la loro “casa”.

SPOILER: è una mezza porcheria

Non mi aspettavo molto da questo filmetto ma l’idea di fondo non mi dispiaceva. Mi hanno sempre divertito queste horror commedy, dall’Ammazzavampiri a Scuola di Mostri fino al bellissimo Attack the Block. Purtroppo siamo di fronte ad un prodotto veramente esile con citazionismo da quattro soldi come il nome della società di facciata dei vampiri (Immobiliare Murnau) o il nome del servo umano (Frank Polidori). Copione scritto al massimo su due pagine, zero brividi, zero risate.
Svolgimento iperprevedibile come il finale.
Vabbè, allora perchè sprecarci un topic? Perchè pur con tutti i suoi limiti rientra perfettamente in una mia particolare categoria di film: quella dei film che è troppo tardi per iniziarne a vedere uno importante ma è troppo presto per andare a dormire.
Provare per credere.