Youtuber misogino e fierissimo d'esserlo [difficiletto]

il video “inquisito” circolava tra il 2010 e il 2012: si trattava di una sorta di hipster dal volto luciferino e con mezzo metro di barba; superomista, misantropo e misogino (o presunto/finto tale: sempre avuto il sospetto che fosse un troll) che ce la metteva tutta pur di risultare antipatico e respingente, particolarmente incarognito verso i rapporti interpersonali quali che fossero (con particolare avversione per quelli uomo-donna) e col dente ancor più avvelenato per l’autocommiserazione, il disagio, l’impotenza e i piagnistei con cui venivano gestiti quando questi volgevano bruscamente al termine. si lanciava in caustici ed elaborati (e tutto sommato a loro modo spassosi) monologhi-tutorial che a tutto cinismo esaltavano l’onanismo e teorizzavano l’individualismo e l’isolamento assoluti come alternativa all’inutilità dei rapporti umani e salvacondotto alla supposta pericolosità delle donne e dell’iper-socializzazione, a suo elucubrare sintomo palese dell’insicurezza di sé.

i video erano ambientati in una claustrofobica stanzetta squallida, arredata di una sola lavagna (sulla quale era disegnato se non ricordo male il teorema di euclide), alla quale professoralmente ricorreva ogni tanto per didascalizzare i suoi deliri, e di un macabro busto da sartoria (scrivo macabro perché in qualche strano modo ricordava anche quelli di anatomia) col quale non interagiva invece mai e che faceva semplice arredamento.

uno dei monologhi divenuto più virale si concludeva con “l’importante è non tagliarsi mai la barba”.

proprio mentre andava formandosi un certo culto di nicchia attorno al suo canale (ebbe un apposito topic anche sul forum di nocturno), ha reso privati i video per poi chiudere il canale e far sparire ogni traccia di sé.

detto che è impossibile ripescarlo dal sacco in rete (forse ne esistono foto ma dubito; sicuramente non più i video), qualcuno ne ha una pur vaga memoria e sa chi si celava dietro questo personaggio?

2 Mi Piace