Abducted in Plain Sight - Rapita in pieno giorno (S. Borgman, 2017)

C’era una volta una piccola comunità rurale nell’Idaho, dove tutti si conoscono, le porte non c’è bisogno di chiuderle a chiave e la domenica mattina ci si incontra tutti alla funzione religiosa.
Tra queste c’è la famiglia Broberg, moglie marito e 3 figlie, un giorno incontrano la famiglia Berchtold, coetanei, anche loro con figli, piove dal cielo l’amicizia perfetta, una sintonia inaspettata dove ogni membro della famiglia trova l’amico e il confidente ideale nell’altra.
Ma il twisting turn arriva quando il belloccio e carismatico Joe “B” Berchtold comincia ad avere troppe attenzioni per la piccola Jan, la primogenita della famiglia Broberg…

Chi ha detto che il Jorjo Bratz Seal of Approval® viene assegnato solo ai film? Questa volta un bellissimo documentario verità, nonostante l’enorme eco mediatico oltreoceano, è una storia che personalmente non avevo neanche mai sentito nominare.
La famiglia modello pian piano corrosa dall’inquietante B, una sorta di antitesi della storia di Mary Poppins, ottimo il documentario, alcune scene ricreate in super8 all inizio creano un po’ di confusione, ma una volta entrati nel meccanismo, si segue che è una meraviglia.
Nervi tesi più che fino al finale per le continue “sorprese” che la storia riserba, altamente consigliato, disponibile su netfliS.

E per sdrammatizzare l’ottima parodia su yotube.

SPOILER SPOILER SPOILER

//youtu.be/PFywAdLu2S0