Area 51 (O. Peli, 2015)

http://www.imdb.com/title/tt1519461/?ref_=nm_flmg_prd_3

Seguendo un po’ Oren Peli su facebook l’impressione è che sia un ragazzone un po’ scemotto. Detto con rispetto, ci mancherebbe… Però sembra un sempliciotto che ha fatto fortuna in maniera completamente inaspettata con l’intuizione di Paranormal Activity e grazie a quella vive di rendita e fa quello che gli pare (e fa bene, eh!). Ha prodotto parecchi film di successo (parecchi dei quali sonore schifezze ma hanno fatto tanti di quei soldi che alla fine aveva ragione lui, in fondo)
Quando ha annunciato un nuovo film diretto da lui ero molto curioso di vedere come se la sarebbe cavata e solo l’altra notte ho avuto modo di vedere su Netflix il suo “Area 51”, un film interamente POV con un gruppetto di ragazzi che si intrufolano dentro la misteriosa zona proibita del Nevada.

Il film in due parole si può riassumere come “CAGATA SPAZIALE”.

Bruttissimo, uno dei peggiori POV di sempre, noioso e inconcludente, prevedibilissimo e con pochissima suspense (quasi niente… l’unico momento vagamente teso è all’inizio, quando non sono nemmeno arrivati all’Area 51).
Orrendo sul serio, senza motivi di interesse e di una banalità sconcertante.

Da evitare con cura, l’unica cosa da salvare di questa schifezza è il cognome del regista che a me fa sempre ridere :smiley:

Boh già Paranormal Activity m’era parso abbastanza una puttanata, noia mortale. Mica mi sorprende che la sua nuova fatica sia ‘n’altra stronzata, credo eviterò. E’ uscito il DVD italiano o confondo?

Boh, io l’ho visto su un Netflix straniero (USA o UK).
In ogni caso rispetto a questo film il primo Paranormal Activity è Shining…
Questo film è davvero una schifezza disumana, vedere per credere (oppure no, ci sono modi molto migliori per passare 90 minuti)

Figurati, già quando ho letto chi era il regista…


(poi anche basta coi POV e le videocamere traballanti, per pietà)

Ah niente, alla fine ci sono cascato anche io, concordo sull’effetto lassativo del film, però la curiosità mi ha fatto arrivare alla fine, insufficiente si, ma guardabile.

L’unica tangibile conclusione che ho tratto:

E’ di quanto sia disturbante il “SSHHH SSSHHH SSSHH” ripetuto all’infinto.