Barbara Bouchet - Intervista

Fantastica domanda! :rolleyes:

Tra l’altro mi piacerebbe sentire qualche aneddoto sul suo periodo Hollywoodiano, e riallacciandomi alla domanda di J.Trent, si è rifatta i seni su consiglio di qualcuno (vedi agenti, produttori…), perchè le era stato ventilato che avrebbe lavorato di più, e poi se ne è mai pentita?

Io le chiederei come mai, alla metà degli anni ottanta, dopo il declino della commedia sexy, si è data al fitness e non al porno…
Avrebbe auto molto più successo…:smiley:

P.S: ovviamente se ha ricevuto delle offerte da qualcuno e, se sì, come mai le ha rifiutate dato che comunque su un po’ di riviste "osé "c’era finita…:wink:

Ma questa intervista si è fatta oppure no?

lo vorrei sapere anch’io, non è che siamo su “scherzi a parte”?:confused:

No, niente scherzi a parte, solo mancanza di tempo. Quanto prima la chiamo e la faccio.

Con la M mi raccomando

Ciao!
Da grande fan di Star Trek TOS, mi piacerebbe che raccontasse di quella storica esperienza a fianco di Shatner, Nimoy e Kelley…
:slight_smile:

Intervista per il Giornale:

“Tutti mi ricordano come sex symbol ma so anche recitare”

Barbara Bouchet si racconta alla vigilia del debutto teatrale al Nuovo, sul palco con Corinne Clery e Iva Zanicchi

http://www.ilgiornale.it/news/milano/tutti-mi-ricordano-sex-symbol-so-anche-recitare-1182843.html

Appena intervistata a “La vita in Diretta” su Rai 1. Hanno parlato anche della proiezione di Milano Calibro 9 alla Casa del Cinema di Roma, dove tra gli intervistati mi è sembrato di riconoscere il forumista Tigrero (che non conosco personalmente).

Confermo c’est Tigrero, più carico che mai, qui al minuto 1h 09m

Il video imperversa già su tutti i circuiti telematici, aspettiamo un esaustivo reportaGGe!

A questo punto vorrei dire solo due cose:

  1. L’ intervista è ultracut
  2. Comunque, al di là di tutto, resto umile

Grazie. Ciao.

Barbara Bouchet annuncia il sequel di MilanoCalibro9
Durante l’incontro alla Casa del Cinema ha parlato del seguito del film cult di Fernando Di Leo: “Devo ballare sul cubo? Potrei ancora farcela.”
La regia sarà di Toni D’Angelo, regista

Di Leo si rivolterà nella tomba.

1 Mi Piace

Sarà l’età che avanza, sarà che sta ancora aspettando la telefonata di Almayer, ma qualcuno può ricordare alla Bouchet cheil suo personaggio in Milano Calibro 9 muore? A ben guardare muoiono tutti fuorché quello di Adorf, non capisco su quali basi si dovrebbe costruire un sequel.
René, non è che l’hai letto su sestodailynews.net?

Non vorrei dire un’eresia…

ma la Bouchet mica muore nel finale del film, si piglia solo un cazzottone in pieno viso o sbaglio?

Io ho sempre pensato che

ci resti secca, magari battendo la testa nel cadere, ma la reazione dell’amante mi sembra proprio confermare la mia interpretazione.

Forse Di Leo ha lasciato il finale aperto, cosi che TONI D’ANGELO potesse fare il sequel 47 anni dopo :castro:

Beh non si può dire per certo che sia morta.

Comunque Gabriele Lavia mi raccontò che aveva scritto un soggetto (a suo dire strepitoso) che altro non era che il seguito di Profondo Rosso.
Il protagonista era proprio il suo personaggio che non era morto nell’incidente alla fine del film ma era rimasto gravemente deforme.
Quando gli feci notare che nel film si vede una macchina che gli schiaccia la testa fino a spappolargliela e che quindi era quantomeno improbabile che si fosse salvato lui mi rispose: “Ma è un film ! Non è la vita vera!”

1 Mi Piace

Non hai messo lo spoiler e mi hai rovinato la visione di profondo rosso! :frowning:

In realtà dovrebbe trattarsi di una specie di remake, stando a un articolo postato tempo fa da Brass nel topic sul film*. Non che la cosa mi dia fiducia, ma è quantomeno più plausibile.

*Topic nel quale sto per lanciare un sondaggio per capire l’interpretazione del forum sul punto che discutevamo.

1 Mi Piace