Bastardi a Mano Armata (Gabriele Albanesi,2021)

Albanesi firma un sontuoso mix tra thriller (genere home invasion) e l’action crime di moda adesso stile suburra, gomorra e compagnia bella
Produce la Rai, ma il regista de Il Bosco Fuori e Ubaldo Terzano Horror Show sembra avere mano abbastanza libera per quanto riguarda violenza gratuita e qualche bella scena ad effetto.
Il film tiene alta la tensione e la trama, seppur non originalissima, ha i colpi di scena giusti, seppur non clamorosi, per risultare molto godibile
Un film di puro genere con un finale da western dei giorni nostri
Da applausi

6 Mi Piace

Grazie della segnalazione! Su che piattaforme si trova?

io l’ho visto per vie traverse su dvd, ma credo sia amazon…o almeno mi pare di ricordare così nei credits iniziali del film

Su primevideo non c’è (è l’unica “piattaforma” di cui dispongo - tra l’altro per anni a mia insaputa, un po’ come la casa di Scajola), per questo chiedevo.

Ah cacchio avrei dovuto arrivarci senza neanche chiedere :sweat_smile: :+1:t3:

2 Mi Piace

Vedo che è su Chili. Qui trailer

Davvero tanta roba questo film, senza orpelli o divagazioni va dritto al sodo. Una trama semplice e una struttura solida, dopo una parte introduttiva di una quindicina di minuti si arriva nella villa e di lì in poi sarà un non stop di azione senza cali di tensione. Un film che si beve in un fiato e ti tiene incollato allo schermo dall’inizio alla fine.
La violenza è esplicita e spettacolarizzata ma mai gratuita, sempre coerente con la situazione che viene mostrata, coi personaggi che popolano il film e le dinamiche che li collegano.
Alcune situazioni mi hanno ricordato pellicole tra le più disparate fra quelle che popolano il mio immaginario cinematografico, dalla Gang dell’arancia meccanica (la coppia di amici che va a far visita all’improvviso alla famiglia tenuta sotto sequestro) ad Amore tossico (il finale che mostra il quadro tutto schizzato di sangue).

Una nota di merito per gli effetti di make up, la faccia del tipo sfigurato col posacenere di marmo mi ha davvero colpito.

Diciamo che per violenza, ritmo, tensione e numero di pallottole sparate avrebbe tranquillamente potuto essere un filmone hongkonghese, mancavano giusto i protagonisti con gli occhi a mandorla e il classico bambino trucidato a colpi di mitra.

Sicuramente un bel biglietto da visita col quale Albanesi mi si è presentato: non avevo ancora visto nessun suo film, direi che a breve devo recuperare gli arretrati.

felicissimo che ti sia piaciuto.
I precedenti film di Albanesi sono horror con una bella dose di splatter.

1 Mi Piace

Visto stasera all’interno dell’evento “Noir in festival”, fa indiscutibilmente piacere che si girino ancora film di questo tipo, poi i difetti li trovi facilmente in produzioni simili (dialoghi banalissimi e trama non esattamente credibile…) ma il tutto è girato molto bene e Bocci ha la faccia giusta per il ruolo. Menzione speciale per Rebel Yell posta in chiusura e i documenti mostrati alla fine sotto la tela da parete ma il finale è veramente telefonato.

1 Mi Piace

Premetto che non l’ho visto ma vedere le facce dei protagonisti sulla copertina del blu ray mi ha fatto sorridere (amaramente). Onestamente ho pensato cosa abbiamo fatto di male noi italiani nel passare dalle locandine con la faccia di Merli, Milian, Silva ecc a quella di Bocci e compagnia bella