Bentornato, Picchiatello - Hardly Working (Jerry Lewis, 1980)

BENTORNATO PICCHIATELLO (1980)

Interpreti e personaggi:

Jerry Lewis: Bo Hooper
Susan Oliver: Claire Trent
Roger C. Carmel: Robert Trent
Deanna Lund: Millie
Harold J. Stone: Frank Loucazi

Titolo originale: Hardly Working
Paese: Stati Uniti
Anno: 1980
Durata: 91 min.
Colore: colore
Audio: sonoro
Genere: commedia
Regia: Jerry Lewis
Soggetto: Michael Janover
Sceneggiatura: Jerry Lewis, Michael Janover
Produttore: Igo Kantor, James J. McNamara

Ciao a tutti,
sono nuovo nel forum e non so se ho postato bene questa discussione, spero di si.

Oltre ad essere un appassionato di cinema italiano (soprattutto comico) e americano (Stanlio e Ollio, Charlie Chaplin), sono un ammiratore di Jerry Lewis.

Jerry Lewis, dopo aver girato “Scusi dov’è il fronte” nel 1972, non fece più cinema e si dedicò alla televisione in tanti programmi di beneficenza e nelle maratone Telethon.

Nel 1981 tornò al cinema con questo film, molto comico e divertente.
Certo, non vediamo il Jerry Lewis giovane e pimpante dei primi film, ma vediamo un Jerry Lewis più maturo e moderato nei tempi comici, ma sempre geniale e divertente.
Sarebbe buonissima un’uscita in DVD del film, dato che non è mai uscito né in VHS, né in DVD e, infatti, le poche copie in circolazione sono registrate dalla televisione.
Voi avete mai visto questo film, cosa ne pensate?
Il film non ha avuto molto successo in America, ma ebbe un successo clamoroso in Europa, soprattutto in Italia, tanto da farlo arrivare tra i 30 film più visti del 1981.
Il successo riportato in Europa, porto Jerry Lewis a girare il seguito del film: “Qua La Mano Picchiatello”.

Per chi non ha ancora visto il film di cui si parla in questa discussione ecco il link del film completo su Youtube:
http://www.youtube.com/watch?v=0CyEnOOMQPg&context=C3d4e10aADOEgsToPDskI6-jjksu7UIkAGqRJomKnD

Cosa ne pensate di questo film?

Ciao.

Film che ho visto tanti anni fa all’uscita in sala e in seguito in qualche passaggio televisivo. In quel periodo le tv nazionali e locali trasmettevano a nastro i film classici di Jerry Lewis (non so più quante volte ho visto Tre sul divano) e quindi si era creata un’inevtabile attesa per questo Hardly Working/Bentornato Picchiatello che ne sanciva il ritorno dopo tanti anni. E altrettanto inevitabile fu la mezza delusione per un film che aveva ben poco della comicità esplosiva delle sue performance più celebri. Io ricordo qualche gag divertente per un film gradevole ma niente più.

C’è in tutto il film una stonatura tra la commedia, che ha un impianto realistico, e i momenti più slapstick e surreali, tipo nella scena dall’antiquario, quando

Jerry apre lo specchio/oblò e viene inondato dall’acqua,

gag sparse quà e là che non c’entrano niente con l’atmosfera del film. O magari chissà, parlando di un clown che perde il lavoro e non riesce ad adattarsi al mondo ordinario, forse c’era una mezza riflessione metacinematografica sul clown Jerry che non si riconosce più nel cinema di quei tempi, vassapere.

Comunque non ha giovato al film la distribuzione italiana che tentò di spacciare questo film per una delle sue commedie catastrofiste vecchio stile, a partire dal titolo per finire con l’orrendo doppiaggio di Oreste Lionello, che rifacendosi ai toni nasali di Carlo Romano - e già quella era una grossa storpiatura - tira fuori una voce a metà fra l’idiota e la checca che rende indigeribile il tutto.

Il successivo Smorgasboard/Quà la mano picchiatello lo vidi una volta sola in un passaggio televisivo, e mi sembrò nelle intenzioni più vicino alle vecchie commedie slapstick ma con risultati scadenti. E anche in quel caso il doppiaggio fece il resto.

Grazie di aver commentato!

Secondo me è ovvio che Jerry Lewis a 50 anni non poteva essere il Jerry Lewis di 20 anni che conoscevamo e quindi appare più calmo e rispetta i tempi comici con discrezione.

Tutto sommato non è male e ci sono anche delle sequenze straordinarie (lo chef cinese - che se non veniva doppiato era meglio - , l’oblò, il bicchiere nella bocca e il pugno che lo fa volare per la stanza della posta.

Anche a me piace molto di più il seguito, ma i film di Jerry Lewis degli anni 80 vanno visti con un altro occhio, secondo me, anche se non sono all’altezza dei suoi vecchi film.

Beh, potrebbe essere riproposto più spesso in televisione, o magari una bella uscita in DVD!

Grazie di aver commentato, ciao!

1 Mi Piace