Blu gang - e vissero per sempre felici e ammazzati (Luigi Bazzoni, 1972)

Leggendo in questi giorni su Luigi Bazzoni mi è tornato alla mente questo western, che non ho mai visto.
Dalla scheda su Spaghetti & western database pare sia un po’ loffio…
Qualcuno sa la fonte dei frames pubblicati nella scheda sopra riportata? cos’è, un dvd estero?

Se ben ricordo esisteva una VHS NTSC di moltissimi anni fa l’avevo notato per la presenza di Tina Aumont.

Non riesco a capire se quelle immagini postate derivino da vhs, e appunto magari potrebbe essere la versione che citi tu, oppure cos’altro…

Negli anni settanta e ottanta ci sono state tantissime uscite in America e Canada di film veramente poco comuni. I film italiani erano diffusi di più negli States i film francesi in Canada essendo uno stato bilingue. Da quello che vedo la qualità e buona potrebbe essere la versione da VHS non certamemte da TV. Poi forse esisterà anche un dvd visto anche la presenza di Jack Palance un attore abbastanza seguito negli States.

Hai fatto bene a ricordarlo, tra l’altro avevo diverse vhs originali di film italiani, in italiano, pubblicate in Canada per gli emigrati italiani. Pezzi davvero rari.

Si sono pezzi molto rari soprattutto le canadesi e non tutti i titoli sono conosciuti. Ci sono titoli rarissimi per quel che sò di titoli francesi esistenti solo in edizione canadese. Avevano la tendenza a rompersi e magnetizzarsi stranamente più delle PAL questo è uno dei motivi della rarità. Il perchè è anche da ricercarsi nella potenza d’avvolgimento superiore che da noi.

MV5BYWU1NmMyYTAtZGYzNC00ZTcyLTk4OGQtZDUzMTQzZDUyMmZkXkEyXkFqcGdeQXVyMTAxMDQ0ODk@._V1_UX182_CR0,0.jpg

https://www.cinematografo.it/cinedatabase/film/blu-gang/21401/

Notizie di questo film del buon Bazzoni?
Stando alla critica di Segnalazioni cinematografiche, pare essere un gioiellino

“Ben diretto, splendidamente fotografato, interpretato con felice impegno, il film si distingue anche per le ambientazioni accurate, arricchite da antiche fotografie della vecchia America. Per quel che concerne il contenuto, essendo appena percettibile il tema della rivolta sociale, predomina l’avventura quasi sempre frenetica, in un intreccio compplicato ma facilmente intellegibile.” (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 75, 1973)

Mai visto neppure io… Tra l’altro ne parlai a lungo con Storaro (che ne dice un gran bene) e pure lui mi chiedeva se riuscivo a procurargliene una copia.

Una delle attrici, Clara Mutschaewski, me ne ha parlato molto bene.

P.s. Manco mi ricordo più di aver già aperto un 3d… paura :smiley:

Trasmesso ieri notte da Rete 4, l’ho registrato ma non ancora visto. Dura poco meno di 1h 28’, non so se è integrale

3 Mi Piace

Titolo davvero difficile da reperire, ben fatto!
Una volta visto facci sapere la tua opinione sul film, visti i pareri discordanti che ha citato @Caltiki

L’ho visto ieri sera: la prima cosa che si nota è la fotografia di Vittorio Storaro, veramente splendida. Non so dove sia stato girato ma ci sono paesaggi naturali favolosi, c’è una forte componente “bucolica” probabilmente sull’onda dei western alla Butch Cassidy e Corvo Rosso. Notevoli anche le musiche di Tony Renis, che in una scena utilizza un riarrangiamento strumentale di “Grande grande grande”.
La trama invece è un po’ zoppicante, con personaggi che entrano ed escono di scena senza tante spiegazioni e momenti nei quali personalmente ho fatto confusione fra i due protagonisti maschili e non ho ben capito dove si volesse andare a parare (ma magari è perché l’ho visto in tarda serata ed ero stanco). E il finale mi è parso un po’ affrettato.
E’ comunque un western italiano di buon livello, diverse spanne al di sopra di altre pellicole di quel genere.
Se avesse avuto una sceneggiatura più curata sarebbe potuto essere un gran bel film, vista anche la qualità delle immagini.
La versione trasmessa da Rete4 l’altra sera dura 1h 26’

EDIT: ho confrontato la mia registrazione con una copia presa da una VHS e nella mia mancano un paio di minuti, e c’è proprio una breve schermata nera: è possibile che abbia avuto dei problemi con la registrazione.

1 Mi Piace

In effetti Bazzoni è un regista che ha sempre dimostrato un certo gusto estetico per la composizione dell’inquadratura, mentre la sceneggiatura firmata da Caminito giustifica in qualche modo uno svolgimento della storia un po’ raffazzonato che procede a strappi (Caminito mi ha sempre dato l’idea di uno che lavora un po’ di corsa, spesso non dedicando la giusta cura ai dettagli; insomma, uno che bada più alla sostanza che alla forma).

Ho ricontrollato e la versione trasmessa da Rete4 dura in effetti 1h e 28 minuti, non 1h 26’ come avevo scritto prima. Immagino sia completa, altrove ho letto di una durata originale di 95’ e con l’accelerazione PAL ci potrebbe stare.

Mereghetti dice che Bazzoni firmò la regia del film con uno pseudonimo in segno di protesta contro i tagli che gli vennero imposti, riguardo ad una scena in un bordello con dei travestiti. Nel film in effetti c’è una breve scena di questo tipo, che di per sé mi sembrava poco sensata ma lo sarebbe probabilmente stata nella versione integrale.

1 Mi Piace