Blue Film Woman (Kan Mukai, 1969)

Dopo il tracollo dei propri investimenti in borsa, il signor Sakata Kenzo si ritrova alla mercé dell’usuraio Uchiyama che pretenderà i servigi sessuali della consorte del pover’uomo (offrendola in pasto anche al disadattatissimo figlio uscito dritto dritto da un racconto di Edogawa Rampo). Seguono tragedie e morte, mentre la figlia della coppia di poveri disperati medita vendetta sprofondando nella prostituzione e nella pornografia…

uno dei rari esempi di pinku tutto a colori dei tardi anni 60, versione rimasterizzata 4K dal cofanetto BR Carlotta Films, meglio di così era evidentemente impossibile (vedi immagini sotto) anche se ad un confronto con un precedente DVD-R (da vecchio transfer VHS) per il remastering si sono presi delle libertà di dubbio gusto con l’inserimento di tracce musicali posticce di King Khan che stonano parecchio con il resto



le fiamme dell’inferno del porno



la signora Sakata durante il consulto con il figlio dell’usuraio



al club dei papponi

1 Mi Piace

Non ho capito bene, Carlotta ha cambiato la colonna sonora?

Com’è possibile?!?

sì, ci sono almeno due interventi, ho confrontato le due versioni proprio perchè l’effetto era straniante
non ne ho idea, forse le condizioni precarie della vecchia traccia audio, diritti?? boh…

1 Mi Piace