Buona parte di Paolina - Nello Rossati, 1973

http://www.cinematografo.it/pls/cinematografo/consultazione.redirect?sch=22508

Cast: Antonia Santilli, Marina Berti, Ernesto Colli, Rossana Di Lorenzo, Checco Durante, Fiorenzo Fiorentini, Carlo Giordana, Claudio Gora, Enzo Liberti, Tiziano Longo, Ettore Manni, Elio Pandolfi, Renato Pinciroli, Umberto Raho, Piero Vida

Non proprio estraneo al “decamerotico”, pur essendo basato sulle vicissitudini di Paolina (la stellina dell’epoca, celebrata nei Nocturno ante litteram, Antonia Santilli), sorella di Napoleone I sposata all’impotente Camillo Borghese. La fanciulla, in quel di Villa Borghese, raduna un cospicuo numero di voyeurs, essendo amante dell’esibizionismo sfrenato ed incontenuto. La fama di depravata della “buona” ragazza è tale che il Papa stesso si adopera per allontanarla dalle presenze virili. Che dire? Molto erotico, poco comico, parecchio unico…
(Davinotti)

Qualcuno l’ha visto?

Si, montato su due bobine in un archivio :frowning:

Quindi al momento è del tutto irreperibile in qualsiasi formato?

anche questo film venne scritto da Luigi Russo del quale si ricorda molto bene!!!

Esilarante il commento:

“Un film in cui la storia di Paolina Borghese non serve che di pretesto per sciorinare una colluvie di sudicerie. Rigurgitante di sconcezze nelle immagini e nei dialoghi, cui va aggiunto un ritratto calunnioso e irriverente del papa, questo prodotto si rivela di una desolante mediocrità.” (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 74, 1973).

Ecco come si trasforma un film anonimo in un cult desideratissimo :wink:

La recensione è a cura delle Edizioni Paoline o Famiglia Cristiana? :smiley:

Com’è scritto è a cura di Segnalazioni Cinematografiche, una rivista di cinema del Centro Cattolico Cinematografico:

http://www.ebay.it/sch/sis.html?_nkw=Segnalazioni+cinematografiche+volume+37+1955

anche questo circola in versione “free” e in versione “top class”:

Niente di nuovo. Come tutte le copie xxx da due anni a questa parte.

La solita merda infetta… certo che il mondo del collezionismo cinematografico è pieno di gente fuori di testa…

Non c’entra niente il collezionismo, tutti i film che escono dal csc da due anni a questa parte sono marchiati con la scritta.
Viene messa direttamente da loro.

Sicuro? a me risulta una cosa diversa…


Peraltro le immagini sopra ed altri esempi dimostrano che i film circolano in duplice versione… o no???