Carlito's Way (Brian De Palma, 1993)

Carlito’s Way

Un film di Brian De Palma. Con Sean Penn, Al Pacino, Penelope Ann Miller, Viggo Mortensen, John Leguizamo, Luis Guzmán, Ingrid Rogers, James Rebhorn, Joseph Siravo, Richard Foronjy, Jorge Porcel, Adrian Pasdar, Paul Mazursky, Rick Aviles, John Ortiz, Jaime Sánchez, ángel Salazar, Al Israel, Frank Minucci, Edmonte Salvato, Tera Tabrizi, Víctor Sierra. Genere Poliziesco, colore 144 minuti. - Produzione USA 1993.

LA TRAMA
ai romanzi Carlito’s Way (1975) e After Hours (1979) di Edwin Torres. Ambientato nel 1975 nella Harlem ispanica dell’East River, il ritratto di Carlos Brigante, malavitoso portoricano, che tenta invano di cambiare vita, la traiettoria di un destino che ha per traguardo una morte violenta. Almeno quattro sequenze di rilievo in questo opus n. 22 di B. De Palma, uno dei suoi migliori, tutto narrato in flashback; 2 forti interpretazioni di A. Pacino (doppiato benissimo da Giancarlo Giannini) e S. Penn, una sapiente sceneggiatura di David Koepp. Unico difetto di questo film neoromantico, vicino al noir più che al gangster: il convenzionale tema nostalgico della malavita che “non è più quella di una volta”.

[SIZE=3]===========================
[/SIZE]
L’ho visto ieri per la prima volta (:oops:) a notte tarda su rete 4.
Davvero un ottimo film, un storia d’amore e sull’inelluttabilità del destino, sull’impossibilità a volte del poter cambiare e tornare all’innocenza primigenia, perchè il sangue sulle mani è difficile da lavare via.

E poi quella scena sulla spiaggia, con quel ballo così scanzonato eppure così triste, così disperatamente decadente. Una scena che mi ha ricordato dei versi di Yeats anche se chiaramente non credo che DE Palma ne abbia tratto ispirazione.

"Tu il trionfo dello sciocco non sai,
o la perdita dell’amore appena nato,
nè perchè mai il migliore se ne va
e lascia il grano da legare.

Ora danza là, danza sulla sabbia;
e non ti curare del vento,
non ti curare se fa rumore il mare,
che bisogno c’è?"

Aaaaarghhhh… solo per questo motivo meriteresti di “essere crocifisso in sala mensa” (cit.) :smiley:

Carlito’s Way è uno dei migliori film (se non il migliore film) degli anni '90… ovviamente imho… ma non credo che questa mia affermazione si possa smentire tanto facilmente. Cosa gli manca? La sceneggiatura di David Koepp è impeccabile (non si è più ripetuto a questi livelli), la regia di Brian De Palma è straordinaria è mai eccessiva come è successo altre volte, la recitazione di Al Pacino e di Sean Penn è davvero ai massimi livelli… che dire di più? Per il resto la disanima di Green Jelly mi sembra esaustiva… e cmq di film che cominciano dalla fine e nonostante ciò ti tengono col sedere incollato alla sedia per vedere come va a finire ce ne sono pochi… e i migliori, ovviamente imho, sono Viale del Tramonto di Wilder e Carlito’s Way

Film meraviglioso, per costruzione drammatica, ritmo e il finale che non si dimentica. Visto almeno una mezza dozzina di volte. La sequenza con Pacino che finge di preparare un colpo al biliardo particolarmente complesso mentre in realtà si organizza per sparare è un esempio di come si dovrebbe utilizzare il montaggio.

Visto parecchie volte e sono un soddisfatto proprietario della VHS CGHV.
Film bello, senza se ne ma, con un grande Al Pacino, una deliziosa Penelope Ann Miller, un John Leguizamo bastardo ed odioso ed un Sean Penn da oscar viscido e merdoso vigliacco come pochi. Ogni personaggio è perfetto.
Concordo con il gradimento verso il triste finale, che fino all’ultimo fa pensare ad una svolta diversa.
Anzi mi avete fatto venir voglia di ri-spararmelo

Lo sapevi Marco che la Chevy Nova che si vede nelle prime scene di Carlito’s Way era in vendita su Ebay? http://www.lamoviecars.com/4_sale_gateway.htm

Cmq fai bene a tenerti la vhs… tanto il dvd del Cecco fa vomitare! :mad:

Mentre in America invece gira la Ultimate Edition con i seguenti extra:
All-new deleted scenes
“Brian De Palma on Carlito’s Way” – Get an insider’s perspective with the director
“The Making of Carlito’s Way” – In-depth interviews with the cast and crew reveal Carlito’s journey from novel to screen

Semplicemente meraviglioso! Credo che sia il mio de palma preferito! Storia essenziale eppure fantastica! Qua la parte del leone la fa la regia! La cosa che mi è sempre piaciuta di de palma è come riesca a farti letteralmente “entrare” nei suoi film con quei dolly, quei piani sequenza, vedi tutto il finale quando

carlito deve andare al locale a prendere i soldi per poi scappare alla stazione…

Stai sulle spine in una maniera impressionante!!!

Oppure ne gli intoccabili quando

ammazzano oscar nell’ascensore! Tutti i movimenti di camera di questa scena creano una suspence incredibile! Oppure la soggettiva quando muore sean connery!

Anche la scena del biliardo è fenomenale!

Insomma, capolavoro!!!

Pacino, ça va sans dir, è strepitoso!!

A proposito, giannini che lo doppia è semplicemente fantastico!!!

rivisto ieri sera, l’ennesima volta, ma la prima nell’ottimo(rispetto all’anno di realizzazione, trasposizione fedelissima) BD Uk, che oltretutto si trova a poco. film Grandioso. Punto.

devo ancora vedere gli extra, vi farò sapere se c’è roba interessante.

La prima volta che lo vidi rimasi a bocca aperta. Troppo bello e struggente per essere vero. Nessuna pecca, inappuntabile. Uno dei miei film preferiti in assoluto. Bella Green, hai colmato un vuoto notevole :wink:

Rivisto in sala in digitale nel ciclo Legend Flm Festival.
Confermo le positivissime impressioni

A differenza di “Scarface” (bellissimo, intendiamoci), questo è un film dove De Palma e Pacino ti fanno affezionare al protagonista (e ce ne vuole…:wink:). In sala arrivai a commuovermi, per il destino di Carlito, lo ammetto.:shushing_face: Eccezionale tecnicamente, magnifico a vedersi, interpretato alla perfezione ( Pacino sublime, Penn fenomenale :v:). Fra i migliori lavori del regista, da vedere e rivedere senza problemi. Ho il br italiano, quello britannico e il 4k Arrow. Tutte edizioni altamente consigliate. :heart::ok_hand::sunglasses::cocktail:ISRUK

1 Mi Piace