Cinema a mano armata

Ragazzi un vero periodo d’oro per le colonne sonore dei polizieschi italiani.
Non so se ne avete già parlato, ma è uscito anche questo album del maestro Micalizzi e la sua The Big Bubbling Band, io l’ho preso su itunes.
PER VEDERE L’ELENCO DEI BRANI E ASCOLTARE DEI SAMPLES:
http://cdbaby.com/cd/fmtbbb

Un ottimo prodotto visto che stiamo parlando di esecuzioni inedite.

1 Hot Spots
2 Italia a Mano Armata
3 Affanno
4 Running to the Airport
5 Caccia Al Cinese
6 Folk and Violence
7 Stridulum Theme
8 Bargain With the Devil
9 Hospital Sequence
10 Roma a Mano Armata
11 Delitto Sull’autostrada
12 Big Fight
13 Trinity

Quindi se lo vendono anche su itunes esiste!!! :slight_smile:
Io avevo visto la pubblicità su internet tempo ma poi non sono riuscito a trovarlo in nessun negozio :frowning:
Guardando la tracklist sembra un po’ la scaletta dei suoi concerti… cmq speriamo che Micalizzi si faccia rivedere qui nella capitale con la sua Big Bubbling Band: due anni fa ho assistito ad un paio di loro concerti e vi posso assicurare che meritano e poi i nuovi arrangiamenti sono davvero ottimi :rolleyes:

Grazie tante della notizia! Questo disco di Micalizzi è strepitoso, sono tutte esecuzioni nuove. Ma dove si trova?

Ho ascoltato e riascoltato i campioni in questione: queste nuove esecuzioni mi mettono di malumore.
Mancano della potenza, della rabbia, della “sporcizia” tipiche del suono originale.

Anche io. Le ho trovate di una bruttezza indicibile.
Schifìo. :mad:

Io ho avuto modo di sentire Micalizzi dal vivo e a dire il vero non mi erano sembrati malvagi gli arrangiamenti dei pezzi… a meno che non li abbia cambiati per questa registrazione su cd… :confused: cmq date le vostre perplessità prima di un eventuale acquisto del cd mi converrà ascoltarlo per bene! :confused:

io non concordo coi vostri giudizi così negativi. Trovo gli arrangiamenti molto belli, anche se diversi dagli originali che erano obiettivamente più potenti (Running to the Airport è forse la traccia che ne risente di più). Ma che ce ne facevamo di un disco con tracce uguali alle originali?

Ripropongo la domanda: dove lo si può acquistare?

ORDINALO DA QUESTO NEGOZIO DI EBAY. MOLTO SERI E TI FANNO ARRIVARE TUTTO QUELLI CHE CERCHI IN TEMPI RISTRETTI.
CIAO:D
echoe’s land
only score

http://stores.ebay.it/Echoes-Land

Come che ce ne facevamo? L’avremmo ascoltato con grande piacere.
Le versioni originali sono sempre le migliori, per me.

bhè avrete certo presente il casino che combinano Jack & Elwood Blues per tirare fuori dal ristorante di lusso la loro tromba solista divenuta nel frattempo maitre, perchè senza di lui il sound del gruppo non sarebbe stato lo stesso…

per dire che riprodurre oggi i suoni di quell’epoca mi sa che è impossibile, perchè sono cambiati gli strumenti e immagino anche parecchi esecutori, l’aiutino del digitale e del campionatore da qualche parte finisce per esserci e l’anima del sound non può più essere la stessa

comunque a parte qualche arrangiamento che porta troppo distante dall’originale, sono sincero, leggendo i vostri commenti mi aspettavo ben di peggio invece tutto sommato non mi è sembrato tutto così brutto

Non mi dispiacciono affatto,ho solo trovato Italia a mano armata più lenta dell’originale e secondo me perde un pò.

Sono contento che a voi queste riedizioni tutto sommato piacciano. Probabilmente io sono invece troppo integralista… :smiley:

Quando si parla di integralismo, Osama condivide… :smiley:
Comunque, nel mio giustizio sono stato fin troppo buono.
Davo per scontato che il ritorno di Micalizzi sarebbe stato apprezzato, ma francamente, è come esultare dinanzi a “Distretto di Polizia”, convinti che sia l’equivalente dei giorni d’oggi di “Napoli Violenta” e tutto il resto.
Sono cose ben distinte e purtroppo quella musica, anche se riproposta dal Maestro dei bei tempi, non basta a darmi emozioni.
Troppo piatta, strumenti differenti, troppo fiacchi e freddi i ritmi della batteria (e non c’entra la pessima qualità dei campioni messi lì ad ascoltare; c’entra come “picchia” il batterista e forse come esce il suono dagli studi dei giorni d’oggi).
E certo, magari bisognerebbe non pensare ai pezzi vecchi, bisognerebbe guardare a questo progetto come una cosa a sé stante ed allora, per gli stessi motivi elencati qui sopra, il mio punto di vista rimarrebbe lo stesso.
Ad ogni modo, per quel che m’interessa, non è che voglia aprire una polemica; come si suol dire: “i gusti sono gusti”.

E pensare che il batterista della band dovrebbe essere proprio il figlio di Micalizzi :smiley:

conosco, ho già acquistato da voi. Però non lo vedo ancora disponibile.

Certo che sono migliori, io intendevo dire che non ce ne facevamo nulla perché le originali bene o male ce le abbiamo già.

io mi trovo d’accordo con meo

adesso martedì forse andrò a casalacc a sentirmi il concerto dell’orchestra di morricone, anche lì è ovvio che non potrà replicare in modo fedelissimo i suoi brani più famosi e trovo che non abbia neanche poi tanto senso senò tanto vale risparmiarsi le 60 banane e ascoltarsi i dischi…

comunque penso che beccarsi il concerto live di micalizzi ha da essere una gran ficata e spero si presenti quì attorno per spararmi sto trip

anzi, ampliando ancora il discorso, so che a sentirlo pare una mezza bestemmia, però mi piacerebbe sentire qualche sperimentazione utilizzando qualche base di polizieschi 70’s

faccio per dire, le più ‘classiche’ musiche di G&M De Angelis caratterizzate da ritmi semplici però molto tosti e orecchiabili miscelate con altre basi e voci, una roba tipo black eyed peas per intenderci, vabbè infamatemi e sputatemi addosso :pollanet:

Ad esempio sul link che hanno messo:

http://cdbaby.com/cd/fmtbbb

Conosco il proprietario, ho acquistato vari CD su questo sito, affidabilissimi e professionali.

Né potrà, né vorrà. Penso che i compositori si divertano letteralmente a riarrangiare i propri pezzi. Poi, ovviamente, i musicisti cambiano ed ognuno ha il suo timbro. Prendi la voce, Susanna Rigacci è ovviamente inferiore a Edda (inquanto inarrivabile) ma è più potente e la nuova versione de L’estasi dell’oro è molto bella. Da brividi anche Maddalena e Metti una sera a cena. Non ti perdere il concerto.

Grazie.

Te lo posso confermare: è una gran figata… purtroppo è da un po’ che non suona da solo con la sua band… ormai sto in crisi di astinenza! :smiley:

In realtà lo stesso Micalizzi sotto le feste ha fatto una sperimentazione del genere… ovvero si è esibito in concerto con alcuni rapper della scena romana… ma ti confesso che non ho resoconti della serata quindi non so cosa possa essere venuto fuori… magari provo a cercare nella rete.
Per quell’occasione cmq hanno stampato un manifesto da paura, in stile manifesti blaxploitation col faccione di Micalizzi in evidenza… :rolleyes: qualche settimana fa stavo cercando di staccarne uno che ancora non era stato ricoperto da altri manifesti essendo in posizione molto defilata… ma purtroppo era talmente incollato che non c’è stato niente da fare :frowning:

Cmq tornando al discorso musicale… qualche mese fa a La Palma, uno dei migliori locali della capitale, mi è capitato di ascoltare un gruppo che risuonava le classiche soundtrack dei polizieschi italiani anni '70 utilizzando l’elettronica… purtroppo però il risultato non è stato esaltante… in certi frangenti c’era un martellamento degno delle discoteche più tamarre… :mad: quindi un tentativo lodevole ma secondo me non troppo riuscito :confused: purtroppo non ricordo il nome del gruppo (e sul sito del club i concerti passati li cancellano) quindi non ti posso dare riferimenti… tuttavia se mi torna in mente ti faccio sapere nel caso foste cmq curiosi :cool:

[i]aggiornamento

Ecco un po’ di link per chi fosse interessato al progetto di Micalizzi
www.glioriginali.com oppure Suoni e Visioni 2006.

C’è anche un indirizzo myspace: [/i]http://www.myspace.com/glioriginali

Mr Steed, se non ci fossi stato tu, non l’avremmo mai saputo: http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?t=4286&highlight=originali :smiley: :smiley: :smiley: