Cuore di leone, palma d'acciaio - Snake in the monkey shadow (Sum Cheung, 1979)

Uscito l’anno dopo delle due pietre miliari con Jackie Chan Snake in the eagle shadow e Drunken Master, questo film li scimmiotta un po’ entrambi, risultando una sorta di mix poveristico (ma non poi così malvagio) delle due pellicole succitate
Parlo con congnizione di causa, non tanto per dire, al punto che per battere i due spietati assasini che combattono con lo stile del serpente alla fine il protagonista si inventerà lo stile della scimmia ubriaca.
:beer: :speak_no_evil:

Anche se non è un prodotto di serie A il film intrattiene e si lascia guardare volentieri.
Va detto però che la comicità è basica e poco sofisticata e le scene d’azione sono tante ma coreografate in modo semplice e sopratutto riprese in una maniera che non le valorizza più di tanto.

Probabilmente influenza il mio giudizio anche la cattiva qualità della copia che ho visionato su YouTube sul canale del comunque mai troppo ringraziato Giustiziere Giallo.
Non parlo della qualità dei materiali originali, anche io per un certo tipo di cinema amo l’effetto grindhouse del telecinema pieno di spuntinature e salti di pellicola o delle registrazioni dalle vecchie tv private; il problema è che quei materiali spesso vengono digitalizzati male, per cui alla pastosità di una copia in vhs di terza o quarta generazione si aggiungono artefatti derivati dalla compressione digitale che talvolta sono davvero fastidiosi e compromettono in modo importante la qualità della visione.
Qualche esperto di compressione video contatti il Giustiziere e gli suggerisca dei settaggi migliori per i suoi rip!!!

Qui il link al film completo:

Purtroppo sono uniche copie in giro che abbiamo noi collezionisti.avendo la pellicola adesso si potrebbe fare molto meglio.esistono altri film che sono ancora peggio ma purtroppo sono pezzi unici e bisogna accontentarsi

1 Mi Piace

Sbaglierò, ma avendo un minimo di esperienza con YouTube (ho gestito nel passato recente un paio di canali) a me sembra che i difetti siano quelli tipici della “ricompressione automatica” che fa YouTube stesso quando si uploada un video.
Mentre invece ci sono alcuni programmi che ti consentono di rippare/convertire un file video in particolari formati mp4 già adatti al caricamento su YouTube, in modo tale che la piattaforma video non debba rielaborarli (ed il vantaggio è anche che il caricamento è moooolto più veoloce).
Però non sono un espertissimo in materia, magari come dici tu i materiali in possesso del Giustiziere sono già originariamente con una compressione digitale troppo invadente (parlo a prescindere dagli artefatti analogici dovuti alla qualità delle registrazioni da tv, alle vhs copiate e ricopiate, ai difetti delle pellicole in caso dei telecinema).