Elio e le storie tese - Studentessi

Io ragiono in maniera molto più semplice, e penso che magari agli EELST del rock’n’roll così come lo intende Mirko non gliene frega nulla. E aggiungo che se uno vuole fare i dischi complicati ed ipertecnici è anche un po’ libero di fare quel cazzo che gli pare, evidentemente a loro piace così, si divertono così, si esprimono così… e se ad altri non va bene, beh, basta evitare di comprare i dischi, no? Non ho mai capito i discorsi tipo “il gruppo tal dei tali dovrebbe suonare in questo e in quest’altro modo”, ognuno suona come crede più opportuno, se non piace basta non supportarli. Però non c’è un cazzo da fare, c’è SEMPRE qualcuno pronto a sindacare sui gusti e le scelte degli altri…

Dimenticavo: vi invito a badreputare in massa L’Infame mettendo come motivazione “Verdena”.

:smiley:

Dai, ora darmi del razzista… e del classista… e del cattedralista…

Io nn mi pongo il problema: datemi del fighetto ai gosti…(ma che cazzo di lingua è???) perchè mi sento gli EELST (a volte pure gli Eels ma questa è un’altra storia) e rido con le lacrime agli occhi felice (che bell’ossimoro) perchè a me mi piacciono assaje.

a Mirko… invece di criticare gli EeLST ma perchè non pensi un po’ ai tuoi Bee Hive che fate cagare! :slight_smile: