Fangio - Una Vita A 300 All'Ora (H.Hudson, 1981)

http://www.imdb.com/title/tt1052346/

Bel documentario sul mitico Juan Manuel Fangio, scritto da Gualtiero Jacopetti e diretto da Hugh Hudson (quello di Momenti Di Gloria).
Ne ho una registrazione Rai ma adesso vedo che è uscito in dvd per la 01.
Ovviamente l’ho subito ordinato (tra l’altro su amazon costa pochissimo) ma sono pronto alla fregatura vista la cialtroneria imperante della 01 che continua ad editare dvd scadenti.
Qualcuno l’ha già preso?

non ancora, lo ordinerò assieme a Pole position martedì grazie alla tredicesima: sarà sicuramente lo stesso master Rai ma vista la rarità del film (uscito nei cinema in sordina, mai edito in vhs e se ben ricordo in passato trasmesso solo forse una volta da Italia 7) non me lo farò sfuggire.

Bellissimo sentire il 5 volte campione del mondo di formula 1 raccontare con un otimo italiano trionfi e dolori di una carriera leggendaria e del fmos episodio del misterioso rapimento che all’epoca fece scalpore e ci cui ci sono ancora aspetti poco chiari (vedi un articolo di quest’estate su Quattroruote).

Su imdb viene indicata come co-produzione Italia-Panama (!), ma è vero?

Qual è il formato video corretto di questo film-documentario?

mah ci sarà stato qualche giochetto fiscale sotto… comunque il formato corretto direi che è 1,66:1 tenendo comunque presente che il materiale d’epoca è ovviamente in 1,33:1.

Ho ricevuto il dvd.

Formato 1.37:1, direi che è corretto, non credo che avessero optato per girare in 1.66:1 le scene ex novo vista la mole di materiale di repertorio in 4:3. Qualità video accettabile (molte immagini di repertorio sono molto rovinate ma vanno benissimo così). Audio solo in italiano, mono.
Durata complessiva del film 1:23:48.

ho però molti dubbi che negli anni 80 ci fossero ancora sale in grado di proiettare in 1,37:1 a meno di fare un giochetto con il preanamorfico.

Vero anche questo anche se comunque non credo che questo film abbia avuto una grande distribuzione.

ricordo all’epoca i trailer in tv, i flani sui giornali e la campagna pubblicitaria “mirata” agli appassionati di automobilismo: qualche pagina su Autosprint e locandine orizzontali appositamente realizzate ed esposte dai concessionari e officine Alfa Romeo. A Ferrara uscì con mesi di ritardo, in estate probabilmente come “coda” e rimase in programmazione per circa una settimana.

preso qualche giorno fa’ da fnac fondamentale per un amante dei motori come, anche se prediligo le moto in genere…:smiley:

Rivisto ieri notte.
Non aggiunge granché alla prima visione che ebbi diversi anni fa (neanche a livello di master, direi che è proprio lo stesso master Rai).
Rimane un bel documentario, dalla struttura un po’ atipica ma comunque godibile anche per chi, come me, non è appassionato di corse e motori. Gran parte del merito va alla colonna sonora di Ortolani (che a tratti si esibisce in uno dei suoi numeri più celebri: quello dei sincroni con le immagini) e alla spettacolarità di certo materiale di repertorio (su cui spicca il terrificante incidente di Le Mans che, come viene raccontato nel film, poteva avere un bilancio estremamente più grave).

incidente quello di Le Mans che compariva già in Formula 1 febbre della velocità di Ottavio Fabbri ed Oscar Orefici anche se non c’era il racconto di Fangio a spiegare l’incidente sul quale all’epoca si aprirono tantissime polemiche, da chi fosse il colpevole del disastro ai soliti rompi che chiedevano l’abolizione dello sport automobilistico.

L’ho preso anche io.

Impressionanti le immagini di repertorio sull’incidente del 1955
Un link per saperne di più:
http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_di_Le_Mans_del_1955