Flirt (Roberto Russo, 1983)

FLIRT Anno 1983 Durata 95 Origine ITALIA Colore C Genere COMMEDIA Specifiche tecniche PANORAMICA Produzione ROBERTO RUSSO PER KOMIKA FILM, RAI Distribuzione GAUMONT (1983)
Regia Roberto Russo Attori Monica Vitti Laura Jean-Luc Bideau Giovanni Alessandro Haber Amerigo, Lo Psicologo Eros Pagni Prof. Notarianni, Lo Psichiatra Marina Confalone Assistente Sociale Giacomo Piperno Mario Monica Pariante Margherita Deddi Savagnone InfermieraSoggetto Monica Vitti Roberto Russo Sceneggiatura Roberto Russo Monica Vitti Silvia Napolitano Fotografia Luigi Kuveiller Musiche Francesco De Gregori Montaggio Alberto Gallitti Scenografia Giuseppe Mangano Costumi Nicoletta Ercole
[b]
Note - PREMIO DAVID 1984 PER MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE (ROBERTO RUSSO), ORSO D’ARGENTO A MONICA VITTI AL FESTIVAL DI BERLINO, PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA AL FESTIVAL DI CARLOVY VARY, GLOBO D’ORO A MONICA VITTI E ROBERTO RUSSO.

http://italian.imdb.com/name/nm0751721/

[/b]Sabato 12 Luglio su sanmarinortv ore 9:25 e in replica alle 23:59

Passaggio su RaiMovie il 23 settembre ore 19:30.

Passa su RaiStoria stasera 26 Agosto alle ore 21.10.
Io dovrei registrarlo. È piuttosto raro, credo.

1 Mi Piace

A naso lo vedo fuori posto nella sezione delle commedie, voi che ne dite?

Diciamo che -per me- la descrizione di Imdb è giusta: impianto da commedia all’italiana con qualche momento più serioso. Funziona poco su entrambi i lati ma comunque la Vitti merita (quasi) sempre d’essere vista.
È un sorta di variazione sul tema di un altro film in cui l’attrice aveva partecipato.

2 Mi Piace

Era una commedia sentimentale, molto triste però. Ci può stare.
ps.
Per me funzionava, mi aveva commosso a tratti. Bello il finale.

Sì poi ovviamente i gusti son gusti e non discuto. Io l’ho trovato senza una direzione precisa: qualcosa di leggermente drammatico c’è ma non tanto per definirlo “dramma” ed il lato “commedia” si respira nell’aria ma è piuttosto tenuto a freno. E quindi -sempre per me- resta imbambolato anche perché non c’è un grande lavoro di approfondimento che -ci mancherebbe- può anche starci; sono scelte registiche. Probabilmente, come ho letto altrove e data la sceneggiatura, avrebbe funzionato meglio in un contesto di film ad episodi (ma è una riflessione che vale per tanti altri film, certamente).
Il personaggio di Haber -per dire- di per sé non ha un vero senso di esserci se non per aggiungere un personaggio alla vicenda. Anche E. Pagni -a cui mi sa che gli occhiali gli cadono inaspettatamente :blush: - sta a metà tra il serio e la commedia ma questo suo piede in 2 scarpe non ha fruttato a dovere.

p.s. lo ritrasmetteranno Sabato sempre su RaiStoria verso le 15.

p.s. 2 : sono circa un paio di mesi che -dopo aver visto “scandalo segreto”- mi domandavo: riuscirò mai a vedere “flirt” visto che in tv è rarissimo il suo passaggio? Detto fatto, l’hanno trasmesso. Son di quegli eventi che ti lasciano perplesso un secondo: ma come, inizio a pensare ad un film raro che non trasmettono da 6-7 anni in tv e guarda caso esce proprio ora in palinsesto? Ma boh!
Inizierò a concentrarmi intensamente al “Maldoror” di Cavallari oppure al “Pierino stecchino” di Fragasso! Hai visto mai che funzioni… :crystal_ball:

3 Mi Piace