Gli insospettabili (Sleuth, J. L. Mankiewicz, 1972)

www.imdb.com/title/tt0069281/?ref_=nm_knf_t1

A volte vai in videoteca, per l’ennesima volta ti guardi in giro e…trovi una sorpresa. Ovvero, il dvd italiano (mai pubblicizzato, credo…) del magnifico film di Mankiewicz (ultima sua regia, oltretutto). Se conoscete solo il remake (ottimo, comunque) di Branagh del 2007, non perdetelo. Se Caine e Jude Law erano una gran coppia, il duo Caine-Olivier del 1972 è insuperabile. E sono pure ben doppiati, rispettivamente da Pino Colizzi e Sergio Graziani. Dal lavoro teatrale di Anthony Sheffer (uno che scrisse pure “Frenzy” e “The wicker man”, dunque non un pirla), un gioco al massacro sopraffino, con dialoghi perfetti e una regia che non ti dà mai la sensazione di assistere a del “teatro filmato”. Un filmone senza tempo, coinvolgente (e a tratti spassoso!) con due soli attori in scena. Ma CHE attori, signori miei…
P.S. Tornando al dvd: l’ha fatto uscire la Golem. Master molto buono (analogo al dvd UK), e come extra il trailer, galleria fotogafica, e una featurette (presa dal disco U.S.A. della Anchor Bay: che sforzo…) con Shaffer che racconta le origini dello spettacolo e snocciola anche aneddoti sulla lavorazione del film. Fu probabilmente la sua ultima intervista, fra l’altro.

I bootleg in genere non vengono pubblicizzati.

Io da parte mia posso solo sconsigliare l’acquisto di questi bootleg di merda editi da banditi che privano gli editori onesti della possibilità di far uscire film come questo (che peraltro è molto bello) in edizioni lecite.

Come principio, hai perfettamente ragione. Ma se gli “editori onesti” tardano a farsi sentire o latitano proprio, e vedo un film che mi interessa, lo prendo e amen. Su questo titolo in particolare, avevo perso la speranza o quasi, di vederlo sul nostro mercato…

Accade per colpa di questi ladri che bruciano il mercato con i loro bootleg di merda.
Ci possono essere mille motivi diversi che spiegano la mancanza di un’edizione legittima di questo ed altri film (reperibilità dei materiali, problematiche di vario tipo relative ai diritti… ) ma questi squali se ne fregano, rippano un disco straniero (extra compresi), ci buttano sopra una traccia audio presa da un passaggio TV e sono a posto.

Chiedetevi perché in UK questo film esce per una label, seria e prestigiosa come Anchor Bay mentre invece in Italia esce con la feccia. E fatevi la stessa domanda per tanti altri film.

Per me questa gente va solo boicottata, il discorso “eh ma se gli altri non si muovono…” per me non ha nessun senso e giustifica un’azione illegale.

I titoli della Golem nelle varie sezioni saranno diverse centinaia forse un migliaio con tutta la produzione tanto più che faccio fatica a stare dietro ed sapere le uscite delle serie che più mi interessa quella Mistery. Sull’origine dei dvd non mi pronuncio non conoscendola
Gli insospettabili è un film eccellente con due grandi interpreti l’ho visto due volte nei rari passaggi televisivi.

Anch’io ho centinaia di DVD e molti sono Golem, Elleu, ecc…
Ho scoperto qui, e recentemente, che potrebbero essere copie illegali.
Il fruitore medio di DVD dubito che si informi su queste cose e quindi è difficile boicottare queste piccole etichette.

Poi a me rimane un dubbio: le grandi label non distribuiscono DVD di film classici da noi perché ci sono già i bootleg, o i bootleg escono perché le grandi label non si interessano al nostro mercato?

Faccio un esempio. Sono mesi che si legge dell’uscita del DVD italiano di Ventesimo secolo (1934) in versione restaurata. Ebbene, pare che non esca perché la Teodora film non è riuscita ad avere i diritti. Non ci sono DVD italiani/bootleg del film (anche perché il film quelle rare volte che è passato in TV era in lingua originale e forse il doppiaggio è andato perso). Io ho ancora la cassetta VHS del film.
Perché non lo fanno uscire da noi?. E’ uno dei capolavori di Hawks, mica uno qualsiasi, la prima grande commedia slapstick. Un minimo di mercato fra gli appassionati dovrebbe averlo.

Per tornare in tema, Gli insospettabili l’ho visto parecchi anni fa. Un bel film, ma ricordo che ad un certo punto quello che mi interessava, più della trama o del film nel suo complesso, era il confronto fra gli stili di recitazione diversissimi Olivier-Caine. Vinse il proletario Caine per me. Olivier a tratti era “troppo attore”. Ricordo soprattutto questo.

Abbiate pazienza ma si era detto che, per ragioni legali, non era il caso di lanciare certe accuse sulle pagine del forum. Mo’ vedo citata una label conosciutissima in Italia con l’accusa di fare bootleg; vi rendete conto dei rischi, sì? A parte il fatto che io come utente non posso sapere che il tal DVD è stato realizzato senza pagare i diritti e credo di essere già abbastanza onesto ad acquistare invece di scaricarmelo da internet, le accuse vanno provate. E certamente non in questa sede.

Mi attengo alla tue precisazioni. Il forum è una fonte preziosa di informazioni a cui sono grato. Comunque come aquirente di dvd non posso conoscere problemi di diritti e di acquisizioni e ne rimango fuori.

A parte i discorsi sulla legalità, sui quali per ora non mi esprimo per evitare eventuali problemi ai responsabili del forum, faccio notare che il dvd de Gli insospettabili era già stato pubblicato pochi mesi fa, sempre dalla Golem, in una versione tagliata di ben 9 minuti, con una scena inspiegabilmente interrotta a metà, nonostante le specifiche tecniche sulla fascetta riportassero la durata corretta, e nonostante il film, anche in tv, fosse sempre circolato senza tagli. Da qualche settimana è però in commercio una nuova edizione della Golem con tanto di scritta sulla copertina “Special edition uncut” (il film non è mai stato “cut”, solo il loro dvd lo era… ). Su un altro forum, l’utente che aveva segnalato il taglio presente nella prima edizione, se l’è fatta sostituire con quella nuova “uncut”, scoprendo con rammarico che il dvd nuovo era esattamente identico a quello vecchio, taglio compreso. Su amazon, invece, un recensore afferma che il nuovo dvd contiene la versione completa. In sostanza, non dubitando della veridicità di quanto affermato dall’utente dell’altro forum, che so essere persona serissima e corretta, e non avendo alcun motivo per dubitare anche del recensore di amazon, temo che il dvd contenuto nella custodia con fascetta “Gli insospettabili - Special edition uncut” stia circolando nelle due versioni, tagliato e non tagliato.

Non è una novità la cattiva qualità di queste edizioni due titoli di questa ditta da me acquistati avevano dei difetti ritrovati di nuovo nelle copie cambiate.
Comunque la cattiva qualità delle edizioni italiane c’era anche ai tempi dei vinili. Una cattiva abitudine tramandata nel tempo.
Eppure ci sono dei produttori italiani seri e coraggiosi che producono dvd di eccellente qualità che andrebbero più valorizzati.

Da far notare come recentemente hanno innalzato il prezzo dei dvd Golem: da 8,90, son passati a 9,90, e ora a 11,90/12,90… Questo cosa può significare? Secondo me hanno capito di avere un loro mercato, fatto di gente che se ne sbatte del fatto che sono edizioni illegittime… Per cui, sapendo di avere il monopolio (o quasi), hanno deciso di aumentare il prezzo per guadagnarci ancora di più… In tutto questo mi chiedo come facciano ad essere ancora operativi. Ma la finanza quando gli andrà a fare visita?

Sottoscrivo.

Più che altro i problemi dipendono dal fatto che Hollywood Classics, la società che gestiva i film delle majors in Europa, è finita sull’orlo della liquidazione, quindi probabilmente il contratto con la Teodora non è stato finalizzato.

Secondo me è più probabile il contrario: stanno alzando i prezzi perché il loro mercato continua a restringersi.

Confermo che quella da me acquistata è la “special uncut edition”, che non presenta per l’appunto alcun problema tecnico. Concordo nuovamente con Brass, ma lui ragiona (giustamente) da “addetto ai lavori”. Io, invece, da semplice acquirente (che spende un sacco di soldi ogni anno in dvd, e soprattutto br: credo ancora nel “supporto fisico”, e non ho mai scaricato dalla rete alcun film, in modo legale o meno), faccio in pratica come Miro. Ovvero, se i “grossi calibri” non fanno uscire tanta roba LEGALMENTE, mentre “altri” sì, ma ILlegalmente, dico ciccia e li prendo lo stesso. Perchè si tratterà sì di bootleg, ma fatti (quasi sempre…) come Dio comanda. Esempio concreto: la famigerata (defunta?) Quinto Piano a suo tempo fece uscire diversa opere interessanti in qualità spesso esecrabile, da vhs usurata. Se i diritti venivano acquisiti a norma di legge, allora lorsignori della QP facevano doppiamente schifo. Invece Sinister e Golem, piaccia o meno, mettono in commercio prodotti di buona o ottima qualità. Ma il problema, come appunto si è detto (e ho sottolineato anch’io, in altra sede), sta nel mercato italiano. Che a quanto pare non ha un numero adeguato di acquirenti da far pensare alle major “Massì, questo film, anche se vecchio, lo facciamo uscire lo stesso”. Insomma, una mera questione di MALeducazione cinefila. In tal senso, consiglio di leggere un bellissimo articolo di Gianni Canova su “Film tv” in edicola proprio da oggi.
P.S. A proposito: il prezzo del dvd era 9,99 euro.

Ma così facendo non lo restringono ancora di più?