Gothic - Ken Russell, 1986

http://www.imdb.it/title/tt0091142/

Nel 1816, in una villa sul lago di Ginevra, Lord Byron, Percy Bysshe Shelley, le rispettive amanti e il dottor Polidori, dopo una seduta spiritica durante una notte tempestosa, si sfidano a inventare storie di fantasmi e di incubi fantastici.
Ne nasce una nottata convulsa nella quale si intrecciano la passione per il mistero e il fantastico dei due celebri scrittori romantici, con gli incubi, le perversioni, e le spaventose fantasie dei partecipanti, in un continuo gioco fra realtà e immaginazione.

Film allucinante e allucinato (come i protagonisti del resto),visivamente affascinante grazie ad un’ottima fotografia e ai vari deliri mostrati da Russell.Nonostante l’atmosfera da incubo sia resa perfettamente però si ha la sensazione di una sceneggiatura debole che non riesce a dare la giusta compattezza alla vicenda.Rimane comunque film dall’alto potenziale visivo che,personalmente,mi ha ipnotizzato.

Dvd uk targato MGM dal buon comparto video e comprensivo dell’audio italiano (sufficiente),totalmente privo di extra.

C’è anche un’edizione italiana a due dischi che comprende come extra un documentario di Russell, In Search of the English Folk Song. Ce l’ho da un paio d’anni ma non l’ho mai scartata.

Anche io ho precisa precisa quella edizione. Il documentario contenuto nel secondo dischetto è molto godibile, davvero buffo ed ironico. Il film è indubbiamente pesante e sconclusionato a tratti, anche perché, impostato il contesto della vicenda, dopo si procede per incubi, allucinazioni e visioni, senza una sceneggiatura ad innervare realmente la storia. Tuttavia visivamente la pellicola ha un suo fascino. Russell ha stile e personalità indubbi e fuori dal comune.

A me è piaciuto, pregi e difetti fa il paio con Stati di allucinazione nel trascinarci in un mondo sospeso fra realtà e dimensione onirica. Là era la scienza, qua la letteratura gotica. Il finale mi piace molto.