Heavy Metal (G. Potterton, 1981)

Disponibile su Netflix

Film d’animazione a più mani composto da diversi episodi tenuti insieme dal fil rouge di una malefica sfera verde proveniente da posti oltre lo spazio e le dimensioni.

Quando da adolescente lo vidi in sala provai una certa delusione. Io che andavo in giro con il giubbotto pieno di spille e toppe mi aspettavo un’esplosione di metallo modello NWOBHM mentre mi dovetti accontentare della Mob Rules degli inossidabili Black Sabbath. Il resto era un po’ di Hard Rock commercialotto piuttosto che di New Wave (Devo).
Anche la storia ed i disegni mi lasciarono perplesso al di là delle abbondanti nudità e di alcuni momenti splatter.

Fortunatamente si cresce e così alla fine questo Heavy Metal è diventato un mio culto personale.
Il film è l’adattamento di alcuni racconti pubblicati sull’omonima rivista americana che a sua volta era la versione USA della famosissima rivista francese degli anni ‘70 Metal Hurlant. I temi e stile mi ricordano tanto i fumetti della EC Comics (Tales from the Crypt, Weird Science).
Ivan Reitman è il produttore e Dan “Alien” O’ Bannon è lo sceneggiatore dell’episodio più creepy (B17). Segnalo anche il grande Bernie Wrigthson (Swamp Thing) alle matite dell’episodio secondo me più divertente. cioè Captain Sternn.
Le scenografie sono curate da Mike Ploog, grande disegnatore dei marvelliani Ghost Rider e Licantropus.
Il film è comunque sconclusionato, un patchwork di situazioni completamente slegate ed in certi casi assurde (es. l’episodio So Beatiful & So Dangerous) ma preso nel suo complesso è divertente.
Dicevo poi, tanti nudi e sesso quali non si era abituati a vedere in un cartone animato. A riguardo allora va segnalata la scena della vestizione di Taarna nell’ultimo episodio che trasuda erotismo più di tanti film vorrebbero essere dichiaratamente pruriginosi.

Nel 2000 è stato fatto un sequel intitolato con molta fantasia Heavy Metal 2000

1 Mi Piace

L’inizio mi promise cose che non si avverarono, forse uno di quei casi dove la somma e’ minore delle parti (dei nomi in questi casi) che la compongono. Troppi stili e temi eterogenei e legati da un filo conduttore quasi evanescente. Il mio preferito, comunque resta l’episodio del tassista.

Ciao!
C.

1 Mi Piace

Visto alla tele molti anni fa, invogliato dalla sua fama. Un amico metallaro mi aveva avvisato che non avrei trovato musica metal nella colonna sonora, indi ero preparato; comunque i brani non erano male, l’idea di un film horror/sf a episodi era divertente e le animazioni per l’epoca carucce. In effetti non mi aveva fatto gridare al capolavoro, sicuramente simpatico e meritevole di re-visione. M’era piaciuto l’episodio del pilota di aerei.

Insomma ci siamo cascati proprio tutti, non ricordo esattamente quando, ma erano gli anni '90, passò in seconda serata, forse fuori orario (?), in pieno delirio metallaro, le aspettative erano dalle parti di Morte a 33 Giri, con musica metal, tematiche horror, e invece no, musica “datata” e quei cartoni che casualmente ricordavano gli snobbati fumetti tipo Skorpio. Lo vidi probabilmente a metà, lo trovavo goffo e nioso.

E’ stato solo negli anni 2000, il mio amico @DartBadio mi parlò della parte del B17 con gli Zombi e… boom! Dovevo averlo! Grazie al leggendario DVD della columbia nel suo delicatissimo Jewel Box, c’erano tanti di quegli extra da non bastare un pomeriggio, su tutti lo storyboard animato i vari dietro le quinte.

Non è chiaramente un film per ragazzi, ma da adulti lo si apprezza di più, alcuni brani tipo Veteran of The Psychic Wars dei BOC o Blue Lamp di Stevie Nicks, sono tutt’ora nella mia playlist sul cellulare :smiley:

E poi l’animazione, cazzo, c’è Moebius! A quei tempi non andavamo oltre Tiziano Scalvi! Avercene di lungometraggi animati così!

Vi segnalo un paio di chicche (odio il termine chicche) al riguardo:
South Park, Stagione 12 episodio 3 “Major Boobage/Viaggio a Tettalandia” completamente ispirato al film, vi garantisco che merita.

Volete vedervi qualcosa sul generis?

1 Mi Piace

Grazie per la segnalazione. Visto ora, fighissimo :slight_smile: