Hobo with a Shotgun (Jason Eisener, 2011)

Usa, 2011
Director: Jason Eisener
Writers: John Davies , Jason Eisener (story)
Stars: Rutger Hauer, Gregory Smith, Molly Dunsworth

Appena finito di vedere.
Direttamente da uno dei fake trailers di Grindhouse un film violento e splatter come nella migliore tradizione del genere.
Hauer (hobo, il vagabondo) è un perfetto senzatetto che finisce nella solita città di provincia americana dove il classico boss di turno, cinico e violento quanto basta, fa il bello e brutto tempo. Niente lo turba fino a quando…

La trama è quanto di più trito si è visto, ma le immagini non lesinano affatto in violenza e sangue. Un incrocio tra un Troma e un Tarantino/Rodriguez film.
Più che sufficiente.

L’ho visto un paio di sere fa: divertentissimo! un guazzabuglio immane di sangue e violenza tromesca, quello che ci vuole con questa arsura estiva…roba da far girare la testa.

visti i mezzi considero il risultato superiore a machete

Ieri ne ho visto la prima mezz’ora dal blu ray UK.
Messo da parte il fatto che la fotografia mi fa abbastanza ribrezzo (ma è proprio questione di gusti personali, tecnicamente è fatta più che bene, tra l’altro il direttore della fotografia è Karim Hussain, il regista di Subconscious Cruelty, per capirci) devo dire che anche solo questi primi 30 minuti annientano cacatine pompatissime come Machete.
Tutto è estremamente fumettoso (e deficiente), lo splatter è innocuo ed eccessivo e Rutger Hauer è usato benissimo. Molto divertente e senza pretese.
Grandiosa la musica dei titoli di testa.

Simpatico poi il fatto di vedere quelli che riprendono i bumfights (spero che prima o poi appaia anche Rufus Hannah - anche se mi sa che questa la capisce solo SWAT - )

Che spasso, un bollirone di scurribande e julenza, violento all’ inverosimile, come alcuni di voi hanno già detto, molto Troma-style.
A voler essere pignoli potrebbe essere visto come un “Vigilante” ridiretto secondo Kaufman.
Puro divertimento cinematografico.

Trovate a mio avviso geniali:

I due “Plague”, i rumori che fanno quando si spostano, e poi cazzo, la lotta con la piovra, siamo avanti un bel po’!

Per i più curiosi:

L’ auto dei figli è una Bricklin SV-1
http://en.wikipedia.org/wiki/Bricklin_SV-1

Beh, è nel banner di “Visioni Anomale” qualcun’ altro capirà spero :smiley: Niente Rufus Hannah ma hanno usato un sosia del compianto Ryan Dunn.

Pubblico per completismo il fake trailer dal quale è stato tratto:

L’ho finito di vedere e devo dire che ha confermato l’impressione positiva della prima mezz’ora.
Davvero divertente ed eccessivo, un autentico spasso.

Il blu ray è pieno di extra e, udite udite, sono pure fatti bene.

Promosso a pieni voti, Rodriguez e il suo Machete hanno tanto da imparare da questi ragazzi.

Delusione per il mancato cameo di Rufus :frowning:

Ma la finezza della bottiglia?

Visto anch’io Sabato pomeriggio durante la consueta maratona filmica, uno spettacolo di film, divertente e violentissimo, alcune scene che fanno levare lo sguardo (quando sega il collo alla ragazza), cattivi che paion Dennis Hopper in Blue Velvet, titoli di testa da urlo (musiche e colori), piovre e quant’altro. Gran divertimento, veramente un bel film fresco estivo. Per Giorgio:

While shot on a Red Epic camera, the film was digitally post-processed in order to make it look like it was shot on color reversal stock cross-processed in negative chemicals, which results in highly saturated, shifted colors.

Visto i primi 20 minuti in dvd UK.Molto promettente.La scena del tombino (a 5’ circa),da sola è valsa l’acquisto…

Eh sì, immaginavo un procedimento del genere.
Ripeto, per essere fatto bene è fatto assolutamente coi controcazzi, a me non piace proprio per semplice questione di gusti. Questi colori ipersaturi mi danno molto fastidio ma è proprio uno stile, rispettabilissimo, del direttore della fotografia.

Pensa che io invece all’inizio mi sono esaltato proprio per quei colori sballatissimi, lo rendevano ancor di più 70s.