I Protagonisti (Marcello Fondato, 1968)

Grande delusione anche questo dvd de L’Unione Sarda. Era il film che aspettavo di più perché colpevolmente non l’avevo ancora visto ma il dvd non è davvero un granché (anche se meglio degli altri)

Giudicate voi:

Tra l’altro l’immagine mi sembra persino un po’ stretchata in verticale.

Peccato…

In linea di massima, non dissimile dalla vhs che era uscita anni fa sempre per il giornale L’unione sarda.

Il master è certamente lo stesso. Per i film vecchi hanno usato sempre gli stessi master delle vhs, purtroppo.
Che cialtronata…

1 Mi Piace

Cinematografo.it

Primo film del buon Fondato, con un grande cast, ambientato in Sardegna e tentativo,
secondo me riuscito, di interpretare il banditismo sardo sotto un’ottica quantomeno originale,
che oggi pare molto strana, ma che evidentemente allora non lo era affatto:
organizzare incontri, per motivi futili e di svago, con pericolosi criminali sardi datisi alla macchia, naturalmente pagandoli in denaro.
Luigi Pistilli, Sylva Koscina, Maurizio Bonuglia e Pamela Tiffin, turisti conosciutisi casualmente
in un villaggio turistico, si uniscono a Jean Sorel, che vuole a tutti i costi incontrare il famoso bandito Taddeu,
interpretato da Lou Castel ispirandosi al famoso Grazianeddu Mesina, dandogli dei connotati da nevrotico.
La faccenda però avrà dei risvolti inaspettati…
Grandi i simpatici battibecchi tra Pistilli e Sorel e la Koscina come ninfomane. La Tiffin un po’ di contorno.
Gabriele Ferzetti nella parte del commissario. Curiosità: nel film si vedono reparti speciali di polizia e carabinieri chiamati “baschi blu”,
che erano veramente stati creati in quegli anni per combattere il banditismo.
Inedito in dvd, circola una vhs pubblicata da L’unione sarda nella famosa rassegna del cinema sardo.

Grande “dietro le quinte” con interviste ai locali, a Fondato e a Sorel, e in cui si vedono ampi
spezzoni del film

//youtu.be/Zwua-5NlINE

Il master del DVD e leggermente meglio del VHS (ne ho tutti e due) - Sicuramente lo stesso master - ma il DVD non e cosi terribile. Sicuramente il film merita meglio (a me e piacuto tanto) ma non e proprio terribile la copia del DVD.

Io lo consiglio dato che non ce altro modo di vederlo - e disponibile diretto dal sito Unione Sarda a poci euro, insieme a Pele di Bandito (uguale, il DVD e leggermente meglio del VHS)

Evitate le copie su eBay che lo vendevano per 20 euro - sul sito di Unione Sarda e solo 8 or 9 euro.

Sorel, Castel, Bonuglia = il trio randagio del cinema italiano. Vidi questo film dalla copia di youtube e posso dire che il banditismo, e questo fenomeno, fanno da pretesto ad una trama e un messaggio ben diversi. La storia vede, in pratica, una manica di borghesi viziati ed annoiati dalla vita, alla ricerca di forti emozioni. Quale potrebbe essere uno svago dalle forti emozioni? Facile, conoscere il bandito sardo per eccellenza. Riusciranno a mettersi in contatto con il famoso fuorilegge e ne vedranno delle belle. Il film, tutto sommato si lascia vedere, forte della sua cinica visione della vita, ma il cast, a parte Pistilli e Ferzetti, è poca roba. Buona la regia. Castel nel ruolo del bandito sardo non è credibile

1 Mi Piace