I western invernali

Chiedo aiuto agli esperti del genere, vorrei stilare una lista di titoli western ambientati al freddo (neve, montagne, ghiacci, il grande Nord), qualunque sia il paese e l’anno di produzione. Grazie dei suggerimenti.

Lista aggiornata:

  • Il grande silenzio
  • Sfida a White Buffalo
  • Lo straniero della valle oscura
  • Corvo rosso non avrai il mio scalpo
  • Il cavaliere pallido
  • Balla coi lupi
  • Piccolo grande uomo
  • The Wild North
  • Inferno bianco
  • Giubbe Rosse
  • Ravenous
  • I compari
  • Caccia selvaggia
  • Condenados a vivir
  • Notte senza legge
  • Terra lontana
  • Sentieri selvaggi
  • Tom Horn
  • The hateful eight
  • Revenant
  • Quanto costa morire
  • Caccia spietata
  • Quel maledetto giorno d’inverno
  • Quel treno per Yuma (remake)
  • Zanna Bianca
  • Le versioni de “Il richiamo della foresta”
  • I banditi di Poker Flat
  • La belva (Track of the Cat)
  • Sukiyaki Western Django
  • I segreti di Wind River (Wind River)

Magari è più un ibrido che un western classico ma mi viene in mente The White Buffalo/Sfida a White Buffalo. Da metà circa in poi è tutto ambientato in montagna sotto la neve.

Molto bello il western austro-tedesco di Andreas Prochaska uscito l’anno scorso, Lo straniero della valle oscura, ambientato in montagna, d’inverno. C’è su dvd

Il grande silenzio.

Fra un po’ esce the revenant. Comunque i primi che mi vengono in mente sono:

Corvo rosso non avrai il mio scalpo
Il cavaliere pallido
Il grande silenzio (ovvio)
Anche un po’ Balla coi lupi, mi pare. Non lo vedo da un botto, c’aveva un po’ di neve, mi sbaglio?

Ce l’aveva. E pure Piccolo Grande Uomo, nella strage di Wichita. E ovviamente anche il recente Inferno Bianco di Jacurti:

http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?7345-Inferno-Bianco

Un’ottima fonte nei western italiani è anche:

http://www.spaghettiwestern.altervista.org/

Aggiungo anche The Wild North del 1952 e il sui generis Ravenous:

http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?22014-Ravenous-L-insaziabile-(Antonia-Bird-1999)&highlight=ravenous

I compari di Altman

Esistono numerose trasposizioni cinematografiche de Il Richiamo della foresta, di London. E poi, naturalmente, c’è Zanna Bianca di Fulci.


Mi par di ricordare che pure Giubbe Rosse di Joe D’Amato avesse un’ambientazione invernale.


Mi permetterei di menzionare anche caccia selvaggia, film di Peter Hunt del 1981. E’ambientato nel 1931, non proprio un western tradizionale ma il taglio narrativo è quello e l’ambientazione sulle montagne innevate suggestiva.

Cut -Throats nine aka Condenados a vivir

“Notte senza legge” di André de Toth, in bianco e nero. Magnifico.

A me viene in mente Terra Lontana (1954) di Anthony Mann, con J. Stewart e una splendida Ruth Roman.

Beh, Sentieri Selvaggi ha un po’ di neve.

E poi… 7 spose per 7 fratelli …:slight_smile:

Tom Horn (William Wiard, 1980), ha delle ampie parti ambientate in scenari con la neve, me lo sto guardando proprio ora.

All’elenco manca The hateful eight :slight_smile:

Aggiungerei
QUANTO COSTA MORIRE di Sergio Merolle datato 1968 e tristemente ancora inedito in dvd.

-“Seraphim Falls” (Caccia spietata)
-“Quel maledetto giorno d’inverno” che mi sono ricordato di aver visto una volta, passaggio tv su Italia7, e poi desaparecido; peccato, povero ma piacevole.

Nella parte finale del remake di quel treno per Yuma mi pare ci fosse la neve intorno al villaggio, e a loro, quando parlavano, si vedeva il fiato. Non so fino a che punto si possa considerare un western invernale, però…

Comunque… non si potrebbe mettere una bella lista all’inizio?

I banditi di Poker Flat (1952) http://www.imdb.com/title/tt0045003/?ref_=ttmc_mc_tt

Storia girata più volte nel corso degli anni, a cui tarantino si ispira per the hateful eight. Durante una tempesta di neve un gruppo di persone si ripara in una casetta. Belle parti invernali a cavallo sotto la neve.

I banditi di Poker Flat è uscito in dvd per la Golem in italiano e inglese. Come sempre un ottimo prodotto.

Sukiyaki Western Django, del grande Miike. Solo la parte finale, però. Peccato. Già il film è una ficata, ma se fosse stato tutto come quegli ultimi 10 minuti sarebbe stato una madonna!