Il grande colpo dei 7 uomini d'oro

Il grande colpo dei 7 uomini d’oro

     Un film di [Marco Vicario](http://www.mymovies.it/dizionario/biblio.asp?r=2574).       Con [Rossana Podestà](http://www.mymovies.it/dizionario/biblio.asp?a=1000), [Philippe Leroy](http://www.mymovies.it/dizionario/biblio.asp?a=1078), [Gastone Moschin](http://www.mymovies.it/dizionario/biblio.asp?a=3266).       Genere [Commedia](http://www.mymovies.it/film/commedia/),    colore 90 minuti.  - Produzione Italia  [1966](http://www.mymovies.it/film/?anno=1966).

dalla rece di imdb sembrerebbe un buon spy movie… qualcuno l’ha visto??

http://www.imdb.com/title/tt0061726/
http://www.cinematografo.it/bancadati/consultazione/schedafilm.jsp?codice=22871&completa=si

Sequel non riuscitissimo del film “Sette uomini d’oro”.

Riprende il precedente film in chiave spy concedendo molto alla parodia.
Divertente Salerno come Generale simil-Fidel

Arrapante come sempre la Podestà, in questa parodia della dark lady di turno.

Per me non è uno SPY, bensì un filone a parte, quello dei “Colpi all’italiana”. In Inglese si chiamerebbero “heist” movies. C’e` un ABC apposito:

http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?p=47480#post47480

bhe si forse e’ vero pero’ ho visto che in quasi tutti quei film ci stanno spie…:)(007) o mi sbaglio?

Ti sbagli. E comunque non basta la presenza di una spia per farne uno spionistico. Per fare un esempio, anche in Muro di Gomma di Risi ci sono spie, ma non è certo uno SPY movie.

Io lo metto più o meno all’altezza del precedente, anche se qui c’è di mezzo la (fanta)politica.
Bello anche il finale che chiude a cerchio i due film, in pratica

Meno riuscito del primo, qui però c’è un dispiego di mezzi ed attrezzature “fantascientifiche” non indifferente. Cast al solito lunghissimo, ottimo il dittatore bòno de còre Salerno, la podestà gatta morta (e sexy) all’ennesima potenza, i sette uomini d’oro un bel miscuglio di abilità, ingegno ed ingenuità che li portano alla sistematica sconfitta perdendo tutto, anche se ho sempre trovato splendido il recupero dei lingotti con teleferica e sommergibile, con tanto di passaggi segreti e base idem sull’isoletta circondata dalla flotta usa. La musichetta analoga al primo episodio è sempre gradevole. Un pò forzata ma divertente la deriva nazista del crucco moschin alla fine del film dove si lascia prendere “leggermente” la mano