Irrational Man (Woody Allen 2015)

Visto quasi un mese fa. Poco da ridere: questo è un Allen drammatico e pessimista. Ma la Stone è incantevole, con quegli occhioni e la pelle bianca e liscia, marmorea. Phoenix è fantastico, alle prese con un personaggio che pare cucitogli addosso. E riesce ad essere perfino figo e sexy, a dispetto del volto imperfetto e della panzotta alcolica. Insomma, NONOSTANTE gli 80 anni, Allen è ancora grande e con cose da dire. E non è assolutamente “obbligato” a fare capolavori: otfimi film come questo bastano e avanzano.

Ah, per la tua gioia comunico che Jack Rollins - storico produttore di Allen - è morto sei mesi fa a CENTO anni compiuti.

:fnf:

Già sapevo, grazie. Bè, a questo punto mi auguro che anche Allen campi, vispo e in salute, fino a quella veneranda età. .

A me comunque il film non è piaciuto granché. Allen torna al solito tema del caso, del delitto che può restare impunito ecc.ecc. ma non graffia, e i ruoli sono stereotipati ma non divertenti. Areknames ha scritto che il professore sembra uscito da un libro di Roth, io direi invece che è il solito personaggio alleniano visto 20 volte in altri film, ma senza humour. E quindi a mio parere meno interessante.

La svolta dopo la prima mezz’ora è anche curiosa, ma poi il film resta mediocre. La trama gialla fa (sor)ridere, con la famigliola a cena che discute le ipotesi sull’omicidio… sembrava una cosa presa da Agatha Christie e scritta 80 anni fa. Boh.

Gli ultimi 4-5 film di Allen, tolto Midnight in Paris, mi hanno deluso. Speriamo in Café Society