Killer's Playlist

Per la gioia dello scoppiettante Giorgio Brass,Carlo Ausino ha ideato questo titolo per il suo nuovo thriller d’azione che uscirà a Giugno nelle sale torinesi(il multiplex Pathè Lingotto,per essere precisi).Nel cast anche George Hilton,sulla trama nin zo nulla.Magari Pollanet sarà più informato di me…

Vicino a casa mia c’è un corso pieno di manifesti del film…“dal regista di Torino violenta”.

Ci hanno tappezzato mezza Torino,ne ho visti pure in Corso Francia e Via Garibaldi.Peccato che l’Avvocato non ci sia più,ne avrebbe senza dubbio noleggiato una copia per visionarlo in anteprima nella sua villa in collina.:cool:

Due giorni fa un mio amico ha incontrato il produttore del film,che si lamentava di quanto gli incassi torinesi fossero vicini allo zero.Chi vuole recuperarlo si affretti perchè 'sto week-end lo tolgono.Ma in altre città italiane lo hanno proiettato?Qui a Torino la sera della prima c’era il cast in sala,sarebbe valsa la pena presenziare per conoscere George Hilton…qualcuno è andato?

Ad ogni modo,credo che lo vedremo quantoprima nei videonoleggi.Mi risulta che sia stato realizzato in digitale…

Ho appena ricevuto il doppi dvd NoShame USA “DOUBLE GAME”, con i due polizieschi di Ausino.

Scopro che tra gli extra c’è pure il trailer di questo “Killer’s Playlist” (con tanto di introduzione del regista).
Poi ci butto un’occhiata…

Ci ho buttato un’occhiata io…la storia non sembra neanche male…peccato che il livello di recitazione che si evince dal trailer sembri quello di un film porno…

“Idealmente il seguito di Torino violenta, ma in versione femminile…” C.Ausino

A dirla tutta, già la versione maschile m’era parsa poca cosa. Ma nessuno l’ha visto, dunque? Nemmanco Polla, che non si perde un poliziottesco che sia uno?

A qualcuno risulta che l’opera ultima di Ausino sia stata distribuita in qualche altra piazza oltre a Torino?

Sarebbe anche interessante sapere il budget del film…

io ho fatto la comparsa nella scena della palestra

Me l’ero domandato anch’io. Su La Stampa di solito vengono segnalate le maggiori sale italiane di prima visione che proiettano il film, invece mi pare che Killer’s Playlist venisse pubblicizzato per la sola città di Torino (oltretutto in un unico cinema, il sopracitato Pathè Lingotto).

“Killer’s Playlist”, se non ricordo male, non dovrebbe essere stato recensito da “La Stampa”.

Adesso che mi ci fai pensare, credo tu abbia ragione. Di conseguenza non hanno reso noto in quali altri cinema italiani l’abbiano eventualmente programmato. Comunque Ausino negli ultimi anni dichiarava di aver avuto grossi problemi per distribuire i suoi film (Nebunef docet). Lui è in grado di autofinanziarsi la lavorazione perchè è ricco di suo, ma la distribuzione ovviamente è un altro paio di maniche. Fra l’altro, quest’anno a Torino ci sono stati altri film realizzati da registi locali che han goduto di una distribuzione invisibile e limitata alla sola capitale sabauda.